Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sala pronto a vincere al primo turno a Milano. A Roma ballottaggio Michetti-Gualtieri

© Sputnik . Evgeny UtkinLa sindaca di Torino Chiara Appendino e il sindaco di Milano Giuseppe Sala
La sindaca di Torino Chiara Appendino e il sindaco di Milano Giuseppe Sala  - Sputnik Italia, 1920, 14.09.2021
Seguici su
Secondo un sondaggio di YouTrend per la Capitale ci sono scenari variegati e il 44% di indecisi: l’unico verdetto sicuro è la bocciatura di Raggi.
Mancano ancora tre settimane al voto per l’elezione di sindaci e consigli comunali in molte grandi città di Italia, che si svolgeranno il 3 e 4 ottobre. A tenere alta l’attenzione sono sicuramente Roma e Milano, dove si iniziano a delineare i primi scenari.
Secondo il sondaggio realizzato da YouTrend per il gruppo Gedi a Milano, il sindaco uscente Beppe Sala potrebbe vincere già al primo turno contro lo sfidante del centrodestra Luca Bernardo.
A Roma, invece, la sfida a due per il secondo turno sarebbe quella tra il candidato del centrodestra Enrico Michetti e quello del Pd Roberto Gualtieri. La sindaca uscente Virginia Raggi non andrebbe al ballottaggio, secondo l’indagine.

A Milano giochi molto delineati

Secondo il sondaggio YouTrend, nel capoluogo lombardo Sala raccoglie il 51,4% delle preferenze.
Con questa percentuale vincerebbe al primo turno. Il suo principale avversario (ci sono in tutto 13 candidati), il pediatra Bernardo scelto da Matteo Salvini, si ferma al 37,2%. Layla Pavone, candidata M5S scelta dall’ex premier Giuseppe Conte, otterrebbe soltanto il 4,6%.
Nel caso in cui si andasse comunque al ballottaggio tra Sala e Bernardo, il divario aumenterebbe: il sindaco uscente raccoglierebbe il 64,2% contro il 35,8% dello sfidante.

A Roma molti indecisi

In uno scenario in cui si conta il 44,1% di indecisi, i giochi per la Capitale non sono ancora fatti, ma ci sono delle possibili previsioni.
Secondo il sondaggio YouTrend, Michetti, candidato del centrodestra, è al momento primo con il 31% delle preferenze.
Subito dopo si piazza l’ex ministro Dem Gualtieri, con il 27% dei voti. Terzi, quasi a parimerito, Raggi al 19,1% e Carlo Calenda al 18,9%.
Se si andasse al ballottaggio tra Gualtieri e Michetti, vincerebbe il candidato del centrosinistra con il 58,5% delle preferenze.
Se invece a sfidare Michetti fosse Calenda, il vantaggio sarebbe maggiore: l’ex ministro otterrebbe il 61,6% dei voti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала