Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Qatar e Turchia a colloquio coi Talebani: le mani sulla gestione dell'aeroporto di Kabul

© AP Photo / Bernat ArmangueAeroporto di Kabul, Afghanistan
Aeroporto di Kabul, Afghanistan - Sputnik Italia, 1920, 14.09.2021
Seguici su
La questione relativa all'amministrazione dell'aeroporto di Kabul, al momento, si discute solo tra Qatar, Turchia e il movimento dei talebani, ha affermato il ministro degli Esteri qatariota Mohammed bin Abdulrahman bin Jassim Al Thani.
Il diplomatico ha fatto notare che in un prossimo futuro sarà più chiaro sa a tale processo parteciperanno anche altri paesi.

"Qatar e Turchia si sono occupati del ripristino tecnico dell'aeroporto di Kabul, sebbene il problema dell'amministrazione dell'aeroporto sia più ampio, rispetto al semplice funzionamento della torre di controllo, e per questo sono ancora in atto colloqui a riguardo e sul tema della sicurezza dell'aeroporto, nei quali, al momento, sono coinvolti Qatar, Turchia e i talebani*. In un prossimo futuro sarà più chiaro se altri paesi parteciperanno all'amministrazione dell'aeroporto", ha dichiarato Al Thani in una conferenza stampa.

Oggi, il ministro degli Esteri del Qatar ha iniziato il secondo turno di ricevimenti dei ministri degli Esteri di paesi occidentali, incontrando i ministri della Francia e della Spagna.
La scorsa settimana, in Qatar, si sono recati i ministri degli Esteri di cinque stati occidentali, per discutere riguardo alla situazione in Afghanistan e all'evacuazione dal Paese dei cittadini dei suddetti stati, ora che gli specialisti qatarioti hanno ripristinato le attrezzature nell'aeroporto di Kabul, danneggiate durante il ritiro delle truppe straniere.
Luigi Di Maio è in missione in Qatar  - Sputnik Italia, 1920, 05.09.2021
La situazione in Afghanistan
Afghanistan, l'annuncio di Di Maio: "Riapriremo l'ambasciata a Kabul in Qatar"
All'inizio di agosto, i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative in Afghanistan e sono entrati nella capitale Kabul il 15 agosto, annunciando, il giorno dopo, la fine della guerra in Afghanistan.
La notte del 31 agosto, gli ultimi soldati statunitensi hanno lasciato l'aeroporto di Kabul, ponendo fine alla quasi ventennale presenza militare in Afghanistan.
Lo scorso 6 settembre, il gruppo ha affermato di aver assunto il pieno controllo della provincia settentrionale del Panjshir, l'ultima provincia fino ad allora non ancora sotto il controllo del movimento radicale, ma in seguito il Fronte di resistenza nazionale ha smentito la notizia. Il giorno successivo è stato annunciato l'elenco dei ministri del governo ad interim dell'Afghanistan, che sarà guidato da Mohammad Hassan Akhund, soggetto a sanzioni delle Nazioni Unite, che già fu ministro degli Esteri nel primo governo talebano.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia ed in altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала