Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, in Gran Bretagna al via la vaccinazione con la terza dose

© REUTERS / Heo RanSiringa con il vaccino anti-COVID
Siringa con il vaccino anti-COVID - Sputnik Italia, 1920, 14.09.2021
Seguici su
Il governo britannico ha accettato la raccomandazione del Comitato congiunto per la vaccinazione e l'immunizzazione (JCVI) di eseguire il programma di vaccinazione con la dose di richiamo tra le categorie prioritarie della popolazione, ha affermato il segretario alla Salute britannico, Sajid Javid.
Il JCVI aveva precedentemente approvato il piano di immunizzazione di richiamo della popolazione per il prossimo inverno, ma al momento il regolatore non propone di somministrare la dose di vaccino ogni sei mesi.

"Questa mattina abbiamo pubblicato la raccomandazione del JCVI, il quale ritiene che la dose di richiamo debba essere offerta ai completamente vaccinati nella prima fase. Posso confermare che il governo ha accettato la raccomandazione del JCVI e che il Sistema sanitario nazionale (NHS) si sta preparando ad avviare il programma di vaccinazione con la dose di richiamo a partire dalla prossima settimana", ha detto Javid, presentando nel parlamento il piano di governo per la gestione della pandemia nel periodo autunno-inverno.

Per l'immunizzazione di richiamo saranno applicate una dose intera del vaccino Pfizer oppure metà dose del vaccino Moderna. In alcuni casi specifici potrebbe essere applicato il vaccino AstraZeneca. Intanto, il programma non coinvolge individui sani sotto i 50 anni.
In precedenza, era stato riferito che il programma di vaccinazione di richiamo sarebbe stato diviso in due fasi:
A settembre, riceveranno il vaccino contro il COVID-19 e l'influenza i residenti del Paese di età superiore ai 16 anni che assumono farmaci immunosoppressori, i pazienti delle case di riposo, i facenti parte di categorie particolarmente vulnerabili, gli over 70, nonché il personale ospedaliero, i medici e gli assistenti sociali.
Durante la seconda fase, che inizierà dopo la vaccinazione completa delle categorie prioritarie, i vaccini contro l'influenza e il coronavirus saranno offerti a tutti i cittadini britannici over 50, nonché ai residenti a rischio di età compresa tra i 16 e i 49 anni, e a coloro che hanno contatti con pazienti che assumono farmaci immunosoppressori.
Successivamente, la terza dose del vaccino contro il coronavirus sarà offerta a tutti gli altri residenti del Paese, in base alla distanza temporale dalla somministrazione della seconda dose - verrà data priorità a coloro che l'hanno ricevuta prima.
Iniezione del vaccino - Sputnik Italia, 1920, 13.09.2021
The Lancet frena sulla terza dose: "non appropriata per tutti"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала