Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaticano: Piccola Amal, simbolo dei bambini rifugiati, arriva nella Santa Sede

Seguici su
Venerdì scorso, 10 settembre, in Vaticano è stato accolto il festival itinerante The Walk - Il Cammino, dedicato ai diritti dei bambini rifugiati. La protagonista dell'evento, una gigantesca marionetta Amal, è stata salutata anche dal Papa.
© REUTERS / Remo Casilli

La piccola Amal è un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata siriana di circa 9 anni. La marionetta è il simbolo di tutti i bambini profughi, molti dei quali separati dai loro genitori.

La piccola Amal è un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata siriana di circa 9 anni. La marionetta è il simbolo di tutti i bambini profughi, molti dei quali separati dai loro genitori. - Sputnik Italia
1/9

La piccola Amal è un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata siriana di circa 9 anni. La marionetta è il simbolo di tutti i bambini profughi, molti dei quali separati dai loro genitori.

© REUTERS / Remo Casilli

La piccola Amal è la protagonista del festival itinerante The Walk - Il Cammino, prodotto da Stephen Daldry, Tracey Seaward, David Lane da Good Chance, in collaborazione con Handspring Puppet Company, con la direzione artistica di Amir Nizar Zuabi.

La piccola Amal è la protagonista del festival itinerante The Walk - Il Cammino, prodotto da Stephen Daldry, Tracey Seaward, David Lane da Good Chance, in collaborazione con Handspring Puppet Company, con la direzione artistica di Amir Nizar Zuabi. - Sputnik Italia
2/9

La piccola Amal è la protagonista del festival itinerante The Walk - Il Cammino, prodotto da Stephen Daldry, Tracey Seaward, David Lane da Good Chance, in collaborazione con Handspring Puppet Company, con la direzione artistica di Amir Nizar Zuabi.

© REUTERS / Remo Casilli

Nell'ambito del festival la marionetta gigante compirà un viaggio simbolico di 8.000 chilometri dalla città turca di Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, fino a Manchester. L'idea del progetto è quella di attirare l'attenzione pubblica ai problemi dei rifugiati, trascurati durante il periodo della pandemia.

Nell'ambito del festival la marionetta gigante compirà un viaggio simbolico di 8.000 chilometri dalla città turca di Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, fino a Manchester. L'idea del progetto è quella di attirare l'attenzione pubblica ai problemi dei rifugiati, trascurati durante il periodo della pandemia.  - Sputnik Italia
3/9

Nell'ambito del festival la marionetta gigante compirà un viaggio simbolico di 8.000 chilometri dalla città turca di Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, fino a Manchester. L'idea del progetto è quella di attirare l'attenzione pubblica ai problemi dei rifugiati, trascurati durante il periodo della pandemia.

© REUTERS / Remo Casilli

Nel corso del suo viaggio la Piccola Amal visiterà otto paesi europei (Turchia, Grecia, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Belgio e Regno Unito). Dal 7 al 19 settembre 2021 la marionetta viaggerà in Italia. Il burattino parteciperà agli spettacoli pubblici ed eventi di comunità in 12 città e piccoli centri lanciando il messaggio: “Non dimenticatevi di noi”.

Nel corso del suo viaggio la Piccola Amal visiterà otto paesi europei (Turchia, Grecia, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Belgio e Regno Unito). Dal 7 al 19 settembre 2021 la marionetta viaggerà in Italia. Il burattino parteciperà agli spettacoli pubblici ed eventi di comunità in 12 città e piccoli centri lanciando il messaggio: “Non dimenticatevi di noi”. - Sputnik Italia
4/9

Nel corso del suo viaggio la Piccola Amal visiterà otto paesi europei (Turchia, Grecia, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Belgio e Regno Unito). Dal 7 al 19 settembre 2021 la marionetta viaggerà in Italia. Il burattino parteciperà agli spettacoli pubblici ed eventi di comunità in 12 città e piccoli centri lanciando il messaggio: “Non dimenticatevi di noi”.

© REUTERS / Remo Casilli

Venerdì scorso, 10 settembre, la bambina siriana è arrivata in Vaticano. Ad accoglierla sono stati il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati, e monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la Carità e per i Migranti.

Venerdì scorso, 10 settembre, la bambina siriana è arrivata in Vaticano. Ad accoglierla sono stati il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati, e monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la Carità e per i Migranti. - Sputnik Italia
5/9

Venerdì scorso, 10 settembre, la bambina siriana è arrivata in Vaticano. Ad accoglierla sono stati il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati, e monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la Carità e per i Migranti.

© REUTERS / Vatican Media

In occasione dell'arrivo della Piccola Amal nella Santa Sede è stata organizzata la festa dell’accoglienza alla quale hanno partecipato i bambini e i ragazzi di diverse parrocchie romane. All'evento ha assistito anche il Papa. Tra i migranti, ha detto il Pontefice, i bambini come Amal "costituiscono il gruppo più vulnerabile perché, mentre si affacciano alla vita, sono invisibili e senza voce".

In occasione dell'arrivo della Piccola Amal nella Santa Sede è stata organizzata la festa dell’accoglienza alla quale hanno partecipato i bambini e i ragazzi di diverse parrocchie romane. All'evento ha assistito anche il Papa. Tra i migranti, ha detto il Pontefice, i bambini come Amal "costituiscono il gruppo più vulnerabile perché, mentre si affacciano alla vita, sono invisibili e senza voce". - Sputnik Italia
6/9

In occasione dell'arrivo della Piccola Amal nella Santa Sede è stata organizzata la festa dell’accoglienza alla quale hanno partecipato i bambini e i ragazzi di diverse parrocchie romane. All'evento ha assistito anche il Papa. Tra i migranti, ha detto il Pontefice, i bambini come Amal "costituiscono il gruppo più vulnerabile perché, mentre si affacciano alla vita, sono invisibili e senza voce".

© REUTERS / Remo Casilli

Durante la sua visita in Vaticano Amal si è fermata davanti la statua "Angels Unawares"(angeli inconsapevoli), raffigurante migranti e rifugiati da luoghi ed epoche diversi, tutti sulla stessa barca.

Durante la sua visita in Vaticano Amal si è fermata davanti la statua "Angels Unawares"(angeli inconsapevoli), raffigurante migranti e rifugiati da luoghi ed epoche diversi, tutti sulla stessa barca. - Sputnik Italia
7/9

Durante la sua visita in Vaticano Amal si è fermata davanti la statua "Angels Unawares"(angeli inconsapevoli), raffigurante migranti e rifugiati da luoghi ed epoche diversi, tutti sulla stessa barca.

© REUTERS / Remo Casilli

"Amal ci ricorda i bisogni speciali dei giovani migranti, soprattutto quelli che come lei viaggiano senza famiglia", ha dichiarato ad Avvenire il cardinale Czerny. Il sacerdote ha sottolineato che il festival The Walk - Il Cammino, è importante non solo dal punto di vista geopolitico, ma anche di quello umano. Amal "esprime un bisogno di tutti, quello di essere accolti", ha affermato il cardinale.

"Amal ci ricorda i bisogni speciali dei giovani migranti, soprattutto quelli che come lei viaggiano senza famiglia", ha dichiarato ad Avvenire il cardinale Czerny. Il sacerdote ha sottolineato che il festival The Walk - Il Cammino, è importante non solo dal punto di vista geopolitico, ma anche di quello umano. Amal "esprime un bisogno di tutti, quello di essere accolti", ha affermato il cardinale.  - Sputnik Italia
8/9

"Amal ci ricorda i bisogni speciali dei giovani migranti, soprattutto quelli che come lei viaggiano senza famiglia", ha dichiarato ad Avvenire il cardinale Czerny. Il sacerdote ha sottolineato che il festival The Walk - Il Cammino, è importante non solo dal punto di vista geopolitico, ma anche di quello umano. Amal "esprime un bisogno di tutti, quello di essere accolti", ha affermato il cardinale.

© REUTERS / Remo Casilli

Il viaggio della piccola Amal in Italia proseguirà fino al 19 settembre, giorno in cui da Ventimiglia si sposterà in Francia passando da Scampitella (Avellino), Napoli Piazza del Plebiscito, Roma, Genazzano, Spoleto e Assisi (Perugia), Firenze, Bologna, Milano, Torino, Piana Crixia (Savona) e Sanremo (Imperia).

Il viaggio della piccola Amal in Italia proseguirà fino al 19 settembre, giorno in cui da Ventimiglia si sposterà in Francia passando da Scampitella (Avellino), Napoli Piazza del Plebiscito, Roma, Genazzano, Spoleto e Assisi (Perugia), Firenze, Bologna, Milano, Torino, Piana Crixia (Savona) e Sanremo (Imperia). - Sputnik Italia
9/9

Il viaggio della piccola Amal in Italia proseguirà fino al 19 settembre, giorno in cui da Ventimiglia si sposterà in Francia passando da Scampitella (Avellino), Napoli Piazza del Plebiscito, Roma, Genazzano, Spoleto e Assisi (Perugia), Firenze, Bologna, Milano, Torino, Piana Crixia (Savona) e Sanremo (Imperia).

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала