Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Primo giorno di scuola, Bianchi: green pass un successo del sistema Paese

Bambini a scuola
Bambini a scuola - Sputnik Italia, 1920, 13.09.2021
Seguici su
Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, inaugura l’anno scolastico a Bologna presso le scuole primarie Carducci e definisce un successo questo giorno in cui quasi 3,9 milioni di studenti sono tornati in classe con le nuove regole di accesso.
Questa mattina sono stati controllati 900 mila green pass dal sistema di verifica approntato per le scuole dal Ministero. Un lettore elettronico con app integrata che verifica i green pass degli insegnanti, del personale tecnico amministrativo e dei genitori che accedono nelle scuole.
“Tutto ieri l'abbiamo provata un'ultima volta. Questo è un Paese che sa fare cose che funzionano, tutti me la stanno domandando in giro per l'Europa”, dice soddisfatto il ministro Bianchi all’Ansa commentando il successo del sistema di verifica del passaporto vaccinale.
Bianchi vede nella ripresa della scuola in presenza un punto di unione per tutta Italia:
“Siamo tornati in classe, è una gioia vedere le classi piene di ragazzi. Riparte una scuola che deve non solo riaprire, ma anche ripensarsi, deve tornare a essere il centro della nostra comunità ed essere conscia di se stessa. Il compito della scuola quest'anno è farci sentire Paese”.

Ritorno a scuola

Il rientro in classe ha riguardato 4.500 scuole sulle 8.000 previste entro il 20 settembre. Sono rientrati a scuola oggi gli studenti di Lazio, Lombardia, Umbria, Piemonte, Basilicata, Emilia-Romagna, Veneto e Abruzzo, Valle d’Aosta e Provincia di Trento.
Tuttavia ha fatto da apripista la Provincia autonoma di Bolzano, dove le lezioni sono incominciate il 6 settembre.
Il 14 settembre, invece, rientrano in classe circa 200 mila alunni della Sardegna e il 15 settembre toccherà a 1,7 milioni di studenti e studentesse delle regioni Campania, Marche, Molise e Liguria, insieme alla Toscana. Il 16 settembre, poi, entreranno in classe 830 mila studenti del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia. Si godono ancora qualche giorno di vacanza gli studenti della Calabria e della Puglia che rientreranno il 20 settembre. Tuttavia l’autonomia scolastica dà facoltà ai presidi di anticipare il rientro come accade in molte regioni italiane.

Il rientro dei docenti e personale ATA

Fanno il loro ingresso nella scuola 59.500 insegnanti con un contratto a tempo indeterminato che stabilizza così un alto numero di docenti che per anni hanno lavorato su supplenze annuali o brevi.
Di questi docenti quasi 13 mila sono stati assunti attraverso la procedura prevista dal decreto sostegni bis. Restano da assegnare solo le supplenze brevi, che spetta ai singoli presidi nominare a seconda delle necessità.
Assunti a tempo indeterminato anche 10.800 ATA e assegnati in deroga anche 87 mila posti aggiuntivi sul sostegno.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала