Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

150 al rave party abusivo in Alto Adige, Carabinieri denunciano 3 organizzatori

© Jens TheeßRave party, musica
Rave party, musica - Sputnik Italia, 1920, 13.09.2021
Seguici su
Non solo abusivo, il rave party di Bolzano a cui hanno partecipato almeno 150 persone è stato organizzato all’interno del Parco naturale Sciliar-Catinaccio, un’area protetta dichiarata sito Unesco e quindi patrimonio dell’umanità.
Il rave party nel sito Unesco in Alto Adige è stato scoperto dai Carabinieri nel fine settimana. Intervenuti i militari di Bolzano e della compagnia di Ortisei che hanno individuato e denunciato tre organizzatori sia per l’evento musicale illegale, ma anche per avere arrecato disturbo alle specie di animali che vivono nel parco con la musica ad altissimo volume, lo riporta Il Dolomiti.
Secondo le prime ricostruzioni la festa abusiva e illegale nel sito Unesco è stata organizzata da un gruppo di giovani in una proprietà privata ricadente nel comune di Nova Levante.
I giovani identificati dagli uomini dell’Arma erano almeno 150 e provenienti da tutto l’Alto Adige, attratti da post pubblicati sui social e informazioni ottenute attraverso i canali Telegram.
E pensare che gli organizzatori via Telegram si erano raccomandati di tenere segreta la notizia e di non farsi notare dalle forze dell’ordine. Tutto vano, la rete informativa delle autorità ha funzionato.
Sul posto i carabinieri hanno scoperto un palco bene allestito con un impianto di diffusione potente che ha scosso la notte Parco naturale Sciliar-Catinaccio.
Gli organizzatori avevano preparato anche stand per la vendita di alcolici e di superalcolici per riscaldare la notte in montagna. I partecipanti hanno pagato una quota di ingresso per prendere parte alla festa notturna. Su questo punto, i Carabinieri hanno informato la Guardia di Finanza di Bolzano per procedere sull’evasione fiscale.
Sul piano delle responsabilità individuali i presenti non indossavano la mascherina e non vi era alcun distanziamento tra i presenti. In totale 38 le multe comminate e svariati i giovani ubriachi e sotto effetto di droghe a cui è stato impedito di mettersi alla guida diventando anche un pericolo stradale per se stessi e per altri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала