Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Questo era il "drago alato", un raro pterosauro trovato in Cile

© AFP 2021 / Universidad de ChileQuesto era il "drago alato", un raro pterosauro trovato in Cile
Questo era il drago alato, un raro pterosauro trovato in Cile - Sputnik Italia, 1920, 12.09.2021
Seguici su
Nel 2009, un gruppo di ricercatori cileni ha scoperto fossili ben conservati di una specie di rettile sconosciuta che coesisteva con i dinosauri nel mezzo del deserto di Atacama. Una recente analisi ha mostrato che è il primo pterosauro della sottofamiglia 'Rhamphorhynchinae', mai trovato nell'emisfero australe.
Normalmente i fossili di questa sottospecie - che abitava il megacontinente Gondwana circa 160 milioni di anni fa, nel periodo giurassico - provenivano dall'emisfero settentrionale, principalmente dall'Europa.
Tuttavia, la recente analisi può servire come prova che "la distribuzione degli animali in questo gruppo era più ampia di quanto si conoscesse finora", spiega l'autore principale dello studio, Jhonatan Alarcón, dell'Università del Cile.
Esaminando i resti dello pterosauro, i paleontologi hanno concluso che le sue ali avevano un'apertura alare compresa tra 1,8 e 2 metri. "Il nostro esemplare è piuttosto grande, paragonabile a Rhamphorhynchus, che è il membro più grande di questa famiglia, o forse il più grande", sottolineano i ricercatori.
Il rettile, che viveva nella zona costiera e si nutriva di piccoli animali marini, aveva una coda allungata con un'insolita estremità a forma di diamante, un muso lungo e denti appuntiti rivolti in avanti.
Sebbene "pterosauri giurassici siano già stati trovati in Sud America, questo è il primo scoperto in Cile", afferma Alarcón. Ciò che ha sorpreso i paleontologi è che è stato conservato "in forma tridimensionale", e cioè che gli pterosauri, che hanno ossa molto fragili, si trovano solitamente con ali appiattite.
L'antico megacontinente Gondwana esisteva circa 550 milioni di anni fa ed era composto da Sud America, Africa, Australia, Antartide, Madagascar, India e Laurasia, un supercontinente composto da quelli che oggi sono il Nord America, l'Asia e l'Europa.
"Questa scoperta aggiunge prove alla connessione che si è verificata tra gli emisferi nord e sud, in particolare attraverso un passaggio caraibico che esisteva nel Giurassico", affermano gli autori dello studio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала