Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli attacchi di Salvini? Per Lamorgese un danno a tutto il governo di cui lui fa parte

© AFP 2021 / Filippo MonteforteLuciana Lamorgese, ministra dell'Interno
Luciana Lamorgese, ministra dell'Interno - Sputnik Italia, 1920, 12.09.2021
Seguici su
Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, risponde a Matteo Salvini che l’ha definita la persona sbagliata al posto sbagliato.
Lamorgese, intervistata dal Corriere della sera, risponde con una riflessione più ampia ed afferma: “Con una coalizione così ampia, i ministri sono costretti a grandi sforzi per individuare un punto di equilibrio tra posizioni talvolta distanti su molti temi sensibili, non solo l’immigrazione. Certo, quando gli attacchi partono da chi sostiene il governo, diventando martellanti e personali, finiscono per danneggiare l’immagine dell’amministrazione e dell’intero esecutivo, in un momento molto delicato per il Paese nel quale occorrerebbe più coesione”.

Disposta ad un confronto con Salvini

Sul tema dell’immigrazione Lamorgese dice di essere pronta ad un confronto faccia a faccia con Matteo Salvini per discutere delle proposte che lui ha per risolvere il problema.
“Non mi sottrarrò certo al confronto, anzi ascolterò con interesse le eventuali proposte che il senatore Salvini saprà indicare su un tema molto complesso qual è l’immigrazione”.
Lamorgese ricorda che la gestione dei flussi migratori riguarda ovviamente i diritti umani delle persone, ma anche un indirizzo di politica estera che il governo ha e mette in pratica nella sua azione attraverso il ministero dell’Interno.
A tal riguardo il ministro ricorda le scelte strategiche concretizzate dall’Italia e dall’Unione Europea in Nord Africa, nel Sahel, in Afghanistan e nei Balcani.

Immigrazione e aumento degli sbarchi

A chi l’accusa di aver contribuito all’aumento degli sbarchi, il ministro Lamorgese apre gli occhi affermando che non siamo di fronte a un fenomeno congiunturale, ma “strutturale” e che come ci accompagna ormai da 30 anni, continuerà ad accompagnarci “a lungo”.
Oltre a ciò Lamorgese ricorda che “la crisi pandemica ha acuito una depressione socio-economica nelle aree tradizionali di origine e transito dei flussi, favorendo ancor più la spinta migratoria”.

Risposta di Salvini

Il leader della Lega ha risposto alle accuse di Lamorgese con un messaggio postato sui social.
"Rave party abusivi, femminicidi, baby gang, accoltellatori: se il ministro Lamorgese è in grado di lavorare bene lo dimostri, altrimenti si faccia da parte", ha aggiunto Salvini.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала