Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Whirlpool Napoli, nuova protesta al porto a 2 settimane dal licenziamento - Video

© Fiom CgilManifestazione lavoratori Whirlpool a Roma, 22 luglio 2022
Manifestazione lavoratori Whirlpool a Roma, 22 luglio 2022 - Sputnik Italia, 1920, 10.09.2021
Seguici su
Gli operai e le operaie della Whirlpool di Napoli proseguono la loro battaglia per preservare il proprio posto di lavoro nello stabilimento, chiuso a dicembre dello scorso anno.
Questa mattina, in corteo, sono partiti a piedi dalla sede dello stabilimento di via Argine per raggiungere il porto di Napoli, a pochi chilometri di distanza.

“Oggi siamo stati costretti di nuovo a scendere in strada, perché l’incontro promesso per fine agosto-inizio settembre dalla viceministra non è ancora stato convocato” ha detto Rosario Rappa, segretario generale Fiom Cgil Napoli, come riporta l’agenzia Dire.

E poi ricorda che il prossimo 15 settembre è prevista una manifestazione a Roma “con tutti i lavoratori, auspichiamo che quell’incontro blocchi la procedura. Il governo deve mantenere gli impegni presi e le promesse fatte, affinché i lavoratori tornino a via Argine”.
Il segretario generale della Fim Cisl Napoli, Biagio Trapani, ha aggiunto:
“Le lavoratrici e i lavoratori di via argine continuano a dimostrare la propria rabbia nei confronti del silenzio assordante dei Ministri e del Governo. La nostra richiesta è che il Governo riconvochi il tavolo dopo i titoloni sulla stampa dei mesi scorsi”.
Ora gli operai si aspettano fatti concreti e non più la solidarietà a parole, perché gli operai e le operaie di via Argine chiedono il rispetto della loro dignità. Per questo chiedono che la procedura di licenziamento sia fermata.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала