Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Superbonus 110%: è corsa all’agevolazione in scadenza a dicembre

© Sputnik . Aleksey Sukhorukov / Vai alla galleria fotograficaEuro
Euro - Sputnik Italia, 1920, 10.09.2021
Seguici su
Sembrava destinato all’insuccesso il Superbonus 110%, nato sotto il governo Conte bis come misura per riattivare l’economia nel 2020 e fare del bene all’ambiente, e invece, seppur con un anno di ritardo, ora è boom di cantieri.
Guidano la regione Lombardia e la Campania per numero di cantieri aperti e ora si fa fatica a trovare imprese disponibili, perché molte sono impegnate.
Aumentano in particolare i cantieri condominiali, quelli a cui principalmente si rivolgeva la misura, perché il loro impatto sui consumi è superiore rispetto a quello di una unità abitativa unifamiliare.
Le asseverazioni di condomini sono salite a 4.844, per un totale di 2,65 miliardi di euro. Sul totale, scrive l’Economia del Corriere su dati Enea, le operazioni che sono state avviate riguardano 37.128 edifici in tutta Italia, per un valore complessivo di 5,69 miliardi di euro.

Il ritardo dei condomini

Il Superbonus 110% è stato esteso anche alle case unifamiliari, alle seconde case e agli edifici plurifamiliari, tuttavia è ai condomini che si rivolgeva principalmente la misura.
Il ritardo nella risposta da parte di questi è dovuto a numerosi fattori. Anzitutto le restrizioni Covid hanno reso complicato organizzare le riunioni condominiali per mettersi d’accordo.
Inoltre, per approvare determinati lavori condominiali, in alcuni casi, basta la maggioranza assoluta, ma chi non è d’accordo può opporsi e, in determinate situzioni, potrebbe anche avere ragione.
Insomma, per i condomini è complicato attuare il Superbonus 110% per il fatto che bisogna mettere d’accordo troppe persone. Poi sono seguiti gli intoppi burocratici legati alla misura stessa.

La nuova Cila Superbonus 110%

La svolta è arrivata, però, con la pubblicazione della nuova Cila Superbonus 110%. Un semplice modulo, ma reso unico in tutta Italia, che ha sostituito il fai da te burocratico dei singoli Comuni italiani.
Grazie alla nuova Cila (Comunicazione inizio lavori), molto più snella e ben definita, i tempi ed anche i costi si sono ridotti, motivando molti ad avviare finalmente i lavori.

Le tempistiche

I lavori condominiali devono essere conclusi entro il 31 dicembre 2022, entro tale data vanno effettuati tutti i pagamenti relativi ai lavori. Può sembrare che il tempo a disposizione sia tanto, ma in realtà, sui grandi condomini, i lavori possono durare anche un anno e più.
E con la difficoltà nel reperire imprese disponibili, perché molte ora sono impegnate, i tempi in realtà stringono.
Il governo ha promesso di estendere il Superbonus 110% almeno al 2023, ma per ora non vi è certezza.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала