Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scuola: il ministero pubblica un bando da 455 milioni per la digitalizzazione di aule e segreterie

© AP Photo / Andrew MedichiniVirginia Raggi a scuola a Roma prima dell'inizio dell'anno scolastico
Virginia Raggi a scuola a Roma prima dell'inizio dell'anno scolastico - Sputnik Italia, 1920, 09.09.2021
Seguici su
E' disponibile da oggi sul sito del ministero dell'Istruzione un avviso da 455 milioni di euro per la digitalizzazione delle aule scolastiche e segreterie.
Le risorse provengono dal pacchetto React-EU, l'iniziativa europea per favorire la transizione verde e digitale. Serviranno per l'acquisto di monitor interattivi per la didattica e attrezzature informatiche per la digitalizzazione amministrativa.
"Un importante passo in direzione di alcuni obiettivi importanti, su cui stiamo lavorando da tempo, quali l’innovazione della didattica, la velocizzazione dei processi burocratici, una migliore comunicazione all’utenza", ha detto in una nota il sottosegretario all'Istruzione, Barbara Floridia.
L’intervento è finanziato con Fondi strutturali europei e compreso all’interno del complessivo Piano nazionale di ripresa e resilienza. Prevede due moduli:
il primo è relativo all’acquisto di monitor digitali interattivi touch screen per le classi del primo e del secondo ciclo di istruzione, nonché dei corsi dei CPIA;
il secondo riguarda l’acquisto di attrezzature digitali per gli uffici di segreteria.
Per determinar l'importo totale del finanziamento per ciascuna istituzione scolastica si terrà conto del numero complessivo delle classi, sulla base di specifiche percentuali di ripartizione dei costi. Per i CPIA si terrà conto del numero complessivo degli studenti.
Le istituzioni scolastiche possono presentare le proprie candidature fino alle 12.00 del 1 ottobre 2021, collegandosi all'indirizzo http://www.istruzione.it/pon/.
Sono ammessi a partecipare le istituzioni scolastiche statali e i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA) appartenenti alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала