Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Obbligo vaccinale, Rasi: "Definitiva l'autorizzazione di Ema, adesso la decisione spetta agli Stati"

© AP Photo / Luca Bruno Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell'Agenzia europea per i medicinali EMA
 Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell'Agenzia europea per i medicinali EMA - Sputnik Italia, 1920, 09.09.2021
Seguici su
"Le indicazioni per i quattro vaccini attualmente in uso in Europa sono quindi definitive".
L'obbligo vaccinale può essere introdotto in Italia senza un'ulteriore autorizzazione dell'Agenzia Europea del Farmaco. Guido Rasi, ex direttore EMA e attuale consigliere del commissario Figliuolo, fa chiarezza in un'intervista al Corriere: la decisione dell'ente regolatorio sul vaccino contro il Covid è già definitiva. Spetta agli Stati membri decidere sull'obbligo.

"È una decisione politica e autonoma di ciascuno stato membro e completamente svincolata dalle agenzie. Peraltro, l’agenzia europea ha già rilasciato una decisione definitiva" afferma Rasi.

L'Ema ha utilizzato l’approvazione condizionale, uno strumento che impone ulteriori misure al produttore, ma non riguarda la validità legale né con la completezza della sperimentazione, in base a quanto dichiarato dall'ex numero uno dell'ente europeo.
"Le indicazioni per i quattro vaccini attualmente in uso in Europa sono quindi definitive", scandisce.
Per quanto riguarda l'autorizzazione definitiva approvata da Fda, Rasi spiega che l'agenzia statunitense aveva rilasciato un'approvazione "d'emergenza", che non significa che il vaccino sia sperimentale, ma è relativo alle responsabilità su assicurazioni e rimborsi.
"Oggi sono state vaccinate 5 miliardi di persone, parlare di fase sperimentale è ridicolo", osserva Rasi.

L'opzione dell'obbligo vaccinale in Italia

Mentre Matteo Salvini esclude che si possa arrivare ad una discussione, il M5s apre all'obbligo vaccinale come "extrema ratio", secondo quanto dichiarato questo mercoledì da Giuseppe Conte a Napoli.
Giuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino - Sputnik Italia, 1920, 08.09.2021
Obbligo vaccinale, Conte: "Extrema ratio, non lo escludiamo affatto"
Le parole del neo-leader pentastellato fanno eco al ministro della Salute, Roberto Speranza, che nei giorni scorsi ha dichiarato che l'obbligo resta un'opzione del governo.
"In queste ore lavoriamo per l'estensione del green pass. Poi valuteremo i dati: se renderanno necessario l'obbligo non abbiamo sicuramente paura di applicarlo, come abbiamo già fatto per il personale sanitario", ha detto Speranza.
La decisione verrà adottata, su basi scientifiche, nelle prossime settimane, dopo una valutazione dei dati che consentirà di tirare le somme sulla campagna di vaccinazione. L'Agenzia Europea del Farmaco ha chiarito che la decisione di introdurre l'obbligo è una prerogativa degli Stati UE.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала