Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giudice condanna banca: Civibank deve 30mila euro a due clienti mal informati all'acquisto di azioni

© Foto : Civibank - FacebookCivibank
Civibank - Sputnik Italia, 1920, 09.09.2021
Seguici su
La banca aveva omesso informazioni sull'elevata rischiosità delle azioni, sulla loro natura illiquida, alzando il profilo di rischio degli investitori. Dovrà risarcire quasi 34 mila euro.
L'Arbitro per le controversie finanziarie (Acf) ha condannato Civibank, ex Banca popolare di Cividale, a risarcire due clienti, marito e moglie, che avevano investito parte dei loro risparmi in azioni emesse dall'istituto di credito.
La sentenza ha riconosciuto un comportamento fraudolento della banca, che dovrà risarcire la somma complessiva di 33.806 euro, oltre gli interessi.
Secondo Acf in entrambi i casi la banca non ha correttamente assolto agli obblighi informativi previsti dalla legge. In particolare ha omesso di informare i risparmiatori della natura illiquida delle azioni e quindi della loro sostanziale inalienabilità.
Invece la banca aveva assicurato sulla possibilità di cedere facilmente i titoli a terzi, qualora non si fossero apprezzati nel tempo.
La vendita delle azioni, tuttavia, non ha dato alcun esito. Inoltre Civibank non ha fornito informazioni sull'elevata rischiosità degli investimenti. L’avvocato di Treviso Matteo Moschini, che ha assistito i due risparmiatori, riferisce di gravi irregolarità compiute da Civibank in sede di compilazione dei questionari Mifid.
"A entrambi i clienti la banca, da un anno all’altro, artatamente aveva alzato il profilo di rischio con l’evidente intento di far loro sottoscrivere le azioni emesse", afferma il legale.
Anziché avere un profilo di rischio “basso” con obiettivo di investimento “la protezione nel tempo del capitale investito e la ricezione di proventi finanziari periodici e costanti”, la banca aveva fatto in modo di assegnare un rischio “alto” con l’obiettivo di investimento solo la crescita del capitale nel tempo. Da qui la decisione di rivolgersi all'Arbitro, dopo aver consultato lo studio legale.
Moschini ha sottolineato come le due importanti decisioni serviranno per i numerosi ricorsi presentati per conto dei soci di Civibank.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала