Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scarse riserve nei depositi sotterranei, il gas in Europa costa quasi il doppio del petrolio

© Sputnik . Alexey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaIl gasdotto Yamal-Europa in Polonia
Il gasdotto Yamal-Europa in Polonia - Sputnik Italia, 1920, 08.09.2021
Seguici su
Il gas sul mercato europeo è diventato 1,5 volte più costoso del petrolio, a causa delle scarse riserve negli impianti di stoccaggio sotterranei di gas, ha affermato a Sputnik l'esperto di risorse naturali e materie prime dell'agenzia Fitch Dmitry Marinchenko.
Il prezzo dei futures sul gas di ottobre, secondo l'indice olandese TTF, il mercato europeo più liquido, ha battuto un nuovo record: durante la sessione di negoziazione del 7 settembre, ha raggiunto i 660 dollari per mille metri cubi, equivalente a circa 110 dollari per barile di petrolio. Allo stesso tempo, il prezzo dei futures di novembre per il greggio Brent sta scendendo a 72 dollari al barile. Così, i prezzi del gas hanno superato i prezzi del petrolio di 1,5 volte.

"Il motivo principale sono le scarse riserve di gas negli impianti di stoccaggio a causa del freddo inverno dell'anno scorso e dell'estate calda. I depositi europei adesso contano 10-15 miliardi di metri cubi di gas in meno, rispetto a quanto ne servirebbe per affrontare la stagione invernale al meglio. A ciò si sovrappone, stando a segnali indiretti, la riluttanza di Gazprom ad aumentare notevolmente il traffico di gas negli stoccaggi o ad aumentare le vendite sul mercato spot alla vigilia della messa in servizio del Nord Stream 2", ha affermato Marinchenko, rispondendo alla domanda su quali siano le cause dei prezzi alti del gas sul mercato europeo.

L'esperto ha anche osservato che il gas, a causa dell'influenza del fattore meteorologico, dei costi più alti di trasporto e stoccaggio e dell'assenza di un fattore stabilizzante come l'OPEC +, è un bene ancora più volatile rispetto al petrolio.

"L'anno scorso i prezzi erano ai loro minimi ed ora sono ai massimi. È sbagliato aspettarsi che rimangano ai livelli record attuali. I prezzi hanno già raggiunto livelli record e non si può escludere una loro ulteriore crescita, ma questo livello difficilmente si può definire stabile dal punto di vista della domanda. Inoltre, questi prezzi alti potrebbero avere un impatto negativo sulla ripresa dell'economia globale", ha detto Marinchenko.

Alluminio - Sputnik Italia, 1920, 07.09.2021
Guinea, prezzi dell'alluminio alle stelle dopo le notizie sul colpo di stato
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала