Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Guinea, prezzi dell'alluminio alle stelle dopo le notizie sul colpo di stato

Alluminio
Alluminio - Sputnik Italia, 1920, 07.09.2021
Seguici su
La Guinea, un paese dell'Africa occidentale, possiede fino al 25% delle riserve di bauxite conosciute del mondo, una materia prima chiave utilizzata per produrre alluminio.
La scorsa domenica, al potere nel Paese è salito un gruppo di ufficiali militari che si autodefiniscono come "il Comitato nazionale per la ripresa e lo sviluppo" (CNRD). I golpisti hanno catturato il presidente legittimo Alpha Condé ed hanno annunciato un periodo transitorio che durerà 18 mesi.
Lunedì, i prezzi di alluminio hanno raggiunto picchi che non si riscontravano da dieci anni, mentre si teme che l'instabilità in Guinea possa provocare una carenza di bauxite.
I futures sull'alluminio di ottobre hanno guadagnato fino al 3,4% allo Shanghai Futures Exchange, arrivando a oltre 21.980 yuan ($ 3.406,64) per tonnellata, un valore mai visto dal 2006, prima di scendere a 21.640 yuan per tonnellata (ma ancora in aumento dell'1,6%). Allo stesso tempo, le azioni di Aluminium Corp of China godono di un balzo del 10% alla borsa di Hong Kong.
Il London Metal Exchange, la borsa dei metalli non ferrosi più importante del mondo, ha registrato un picco simile, con i prezzi dell'alluminio in aumento dell'1,8% che arrivano ai 2.775,50 dollari per tonnellata, il valore più alto del metallo dal maggio del 2011, prima di scendere leggermente ai 2.749 dollari.

"È troppo presto per rilasciare commenti sull'impatto delle consegne di bauxite, perché le notizie che arrivano dalla Guinea sono fresche. Però oggi si può vedere, dal movimento dei prezzi dell'alluminio allo Shanghai Futures Exchange, che le persone sono preoccupate", ha detto a Reuters un agente di borsa che lavora in Singapore.

La Guinea è uno dei più grandi produttori di bauxite al mondo. L'alluminio è ampiamente utilizzato in componenti di aerei, automobili, utensili da cucina, fusti di birra, lattine, pellicole e altri beni finiti di valore medio-alto. I dati ufficiali sulle esportazioni dello scorso anno mostrano che il Paese ha consegnato circa 82,4 milioni di tonnellate di bauxite in tutto il mondo.

Il colpo di stato in Guinea

Nella giornata di ieri, le autorità guineane hanno confermato che i ribelli avevano preso d'assalto il palazzo presidenziale, catturando il presidente legittimo Alpha Condé. Secondo le fonti, il capo di stato è stato messo agli arresti dalle forze speciali guidate dal colonnello Mamady Doumbouya. Lo stesso leader dei golpisti ha annunciato lo scioglimento del governo, l'abolizione dell'attuale Costituzione e la chiusura dei confini del Paese.
Жители аплодируют солдатам во время празднования восстания в Конакри, Гвинея - Sputnik Italia, 1920, 06.09.2021
Colpo di Stato in Guinea, caos e arresto presidente Condé
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала