Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Myanmar, il governo di unità nazionale lancia la "guerra difensiva popolare" contro i militari

© REUTERS / STRINGERLe proteste nel Myanmar
Le proteste nel Myanmar - Sputnik Italia, 1920, 07.09.2021
Seguici su
Il governo di unità nazionale del Myanmar ha lanciato una "guerra difensiva popolare" contro i militari che hanno preso il controllo con il colpo di Stato del 1° febbraio, invitando la popolazione a "ribellarsi contro il governo dei terroristi militari", ha riferito stamane, martedì 7 settembre, l’agenzia di stampa Myanmar Now.
In un discorso trasmesso su Facebook, il presidente in carica Duwa Lashi La ha invitato la Forza di difesa popolare (NLD - National League for Democracy) del governo in esilio a colpire "ogni pilastro del meccanismo di governo della giunta", nonché a difendere la vita dei cittadini, a obbedire agli ordini e a rispettare il codice di condotta del partito.
"Con la responsabilità di proteggere la vita e le proprietà delle persone, il governo di unità nazionale lancia una guerra difensiva popolare contro la giunta militare", ha detto Lashi La nel video. "Poiché questa è una rivoluzione pubblica, tutti i cittadini dell'intero Myanmar si ribellano contro il governo dei terroristi militari guidati da Min Aung Hlaing in ogni angolo del Paese".
L’NLD divenne il partito di governo nel 2016, dopo che le forze armate avevano accettato le libere elezioni del novembre 2015. L'esperienza democratica in Birmania si concluse tuttavia con il colpo di Stato del 1º febbraio 2021, quando i militari ripresero il potere imprigionando funzionari eletti e imponendo uno stato di emergenza.
Secondo Myanmar Now, al popolo del Myanmar sarebbe stato consigliato di non viaggiare, se non in casi di assoluta necessità, di fare scorta di cibo, forniture mediche o assistere l’NLD e le forze di resistenza civile informandoli sulle operazioni militari della giunta.
Duwa Lashi La ha incoraggiato i gruppi etnici armati ad assalire l'esercito del regime golpista in ogni modo possibile, per mantenere il controllo delle loro terre. Ha anche esortato le forze di guardia di frontiera, le milizie alleate della giunta e i singoli soldati e ufficiali di polizia, a lasciare il consiglio militare e a mettersi dalla parte del popolo.

"Tutte le organizzazioni etniche armate, attacchino immediatamente Min Aung Hlaing e il consiglio militare in vari modi", ha esortato Duwa Lashi La. "Controllate completamente il territorio. Attaccate e abolite la dittatura e l'amministrazione militare con il potere del popolo".

Il presidente in carica ha sottolineato che la "rivoluzione" dichiarata è una rivoluzione "giusta" e "necessaria per la costruzione di un Paese pacifico e per l'istituzione di un'unione federale". Ha inoltre espresso la speranza che i vicini del Myanmar, i membri dell'ASEAN e le Nazioni Unite riconoscano che le loro azioni contro la giunta sono state basate sulla "necessità".
Il leader ha espresso la speranza che, intraprendendo “una rivolta nazionale in ogni villaggio, paese e città dell'intero paese, contemporaneamente e basata su unità, creatività, intelligenza, passione e perseveranza" la rivoluzione possa non richiedere molto tempo.
"La nostra rivoluzione trionferà", ha concluso il suo discorso Duwa Lashi La.
Secondo il rapporto di Myanmar Now, alcuni cittadini di Yangon, la città più grande del Paese, negli ultimi giorni avrebbero accumulato cibo e medicine in attesa di un aumento dei disordini, ma le strade delle più grandi città della nazione risultano ancora relativamente pacifiche.
In risposta al colpo di stato sono scoppiate massicce manifestazioni in tutto il paese, che sono state in gran parte accolte con una violenta repressione. Almeno 962 persone sono state finora uccise dalle forze di sicurezza del Myanmar, secondo l'inviata speciale delle Nazioni Unite per il Myanmar Christine Schraner Burgener.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала