Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stellantis, Pomigliano: stop all'attività produttiva per la crisi dei semiconduttori

© alessandro altavillaStellantis, Mirafiori Torino
Stellantis, Mirafiori Torino - Sputnik Italia, 1920, 06.09.2021
Seguici su
Lo stop del 6 settembre si prolungherà anche domani a causa della mancanza di forniture. Azienda richiamerà circa 50 trasfertisti in Francia.
Un'altra giornata di stop all'attività produttiva per lo stabilimento Stellantis di Pomigliano D'Arco, in provincia di Napoli, che resterà chiuso anche domani, a causa della carenza dei semiconduttori necessari alle centraline da installare sulle vetture.
La crisi dei semiconduttori "sta colpendo tutti gli stabilimenti Stellantis e non solo quelli", rendono noto i sindacati Fim, Uilm, FIsmic, Ugl e Aqcfr.
La mancanza di forniture costringerà al rientro in sede di circa 50 operai in trasferta in Francia dalla fusione di Fca con Psa. I trasfertisti saranno richiamati a breve e per scaglioni nella fabbrica di Pomigliano.
Al G.B Vico, intanto, nelle linee di produzione della Panda si lavora a singhiozzo per la mancanza di centraline. Dopo due mesi di stop dovuto a ferie e alla mancanza di forniture, i lavoratori hanno timbrato nuovamente il cartellino lunedì 30 agosto. Lo stesso pomeriggio del primo giorno di turno sono stati costretti a fermarsi per un problema con la fornitura di sedili.
Dopo due giornate lavorative, l'attività produttiva ha di nuovo subito uno stop nel pomeriggio di giovedì 2 settembre. La ripartenza dello stabilimento è prevista per mercoledì 8 settembre.
La scorsa settimana i sindacati hanno chiesto un incontro con il governo per discutere della carenza di semiconduttori che sta paralizzando l'intero settore.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала