Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Salvini: “Sul nucleare sto con Cingolani. E con Meloni governeremo insieme"

© REUTERS / Antonio ParrinelloMatteo Salvini
Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 06.09.2021
Seguici su
Sui migranti il segretario della Lega difende le sue posizioni e presenta i numeri additando Lamorgese ma anche Di Maio: mancano rapporti internazionali.
Il leader della Lega Matteo Salvini a Cernobbio parla di energia pulita, di sbarchi, di governo e di alleanze nel centrodestra.
Come riporta Repubblica, per il numero uno del Carroccio la posizione espressa dal ministro per la Transizione ecologica Roberto Cingolani sull’energia atomica è condivisibile.
Roberto Cingolani, Ministro per la Transizione ecologica - Sputnik Italia, 1920, 02.09.2021
Cingolani: "Ambientalisti radical chic peggio della catastrofe climatica" e rilancia il nucleare
“Il nucleare è un’energia molto più pulita e molto meno pericolosa rispetto ad altre. Se uno già dice no a valutare dimostra chiusura mentale. La valutazione non comporta già un giudizio. Secondo me è stato un errore fermarsi in passato”, dice.
Salvini quindi afferma: “Sostengo assolutamente l’idea del ministro Cingolani”.

Con Meloni governeremo insieme

Altro argomento, dopo l’incontro con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, è la tenuta delle alleanza nel centrodestra.
Per Salvini il rapporto con Fdi va “benissimo” e annuncia: “Governeremo insieme”.
Chi sarà il premier di questo futuribile governo a trazione di destra “lo decideranno i cittadini. Chi prende più voti guida. In democrazia è così”.
Sul quando, Salvini dice che “dipende da Draghi. Se vuole fare il presidente della Repubblica. A differenza di Letta io non sposto Draghi sulla scacchiera a seconda delle mie convenienze”.

Sui migranti Lamorgese sbaglia

Il leader della Lega torna poi sul tema degli sbarchi. La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ha giustificato l’aumento degli sbarchi con la pandemia, ma per Salvini la risposta non convince.
“Se invece di 5.000 ne arrivano 40mila è un doppio problema, oltretutto con la pandemia, perché arrivano tutti dal continente africano e asiatico dove la vaccinazione arriva al 3 per cento. Questi sono dati del ministero dell’Interno”.
E poi torna al suo lavoro al Viminale: “Io non avevo la bacchetta magica. Non è che fossi un genio o avessi leggi particolari”.
Per Salvini parte delle responsabilità sono anche del ministro degli Esteri Luigi Di Maio e dei mancati rapporti internazionali: “Non si tratta di lavorare a Lampedusa. Tu devi lavorare a Tunisi, a Tripoli, oltreconfine” ed “è un casino. Con la crisi afghana questo 39 rischia di diventare 49, 59, 69mila”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала