Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Iran sicuri, il "governo fantoccio" afghano ha sbagliato a fare affidamento sugli Stati Uniti

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaI talebani (organizzazione terroristica vietata in Russia e altri Paesi)
I talebani (organizzazione terroristica vietata in Russia e altri Paesi) - Sputnik Italia, 1920, 05.09.2021
Seguici su
I talebani hanno conquistato Kabul il 15 agosto mentre le truppe occidentali si ritiravano dal Paese dopo quasi vent'anni di presenza militare. Le forze afghane addestrate dagli americani si sono arresi quasi senza combattere.
Il presidente del Parlamento iraniano Mohammad Baqer Ghalibaf ha affermato che è stato un errore strategico per il "governo fantoccio" afghano fidarsi degli Stati Uniti per garantire la sicurezza nel Paese.
Durante la sessione parlamentare odierna, il presidente del Parlamento ha affermato che l'insoddisfazione pubblica per la presenza militare ventennale dell'America e l'inerzia del governo filo-americano sono state il principale motivo della rapida conquista dell'Afghanistan da parte dei talebani* il mese scorso.
“Dopo vent'anni di governo manipolato dall'America e nonostante tutti gli slogan e le aspettative, non solo non ha compiuto alcun progresso tangibile nelle infrastrutture economiche e nel benessere pubblico, ma anche il bisogno più elementare di una società civile, vale a dire la sicurezza, non è stato soddisfatto in quel Paese", ha detto Ghalibaf, secondo una traduzione di un articolo dall'agenzia di stampa iraniana Tasnim.
Il funzionario ha aggiunto che il caotico ritiro delle truppe occidentali dall'Afghanistan, completato il 30 agosto, ha dimostrato che il potere globale dell'America è in declino. I talebani avevano fissato la fine del mese scorso come la "deadline" per il ritiro delle truppe statunitensi e straniere.
In precedenza la massima carica dello Stato iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, aveva definito gli Stati Uniti "la fonte di tutte le crisi in Afghanistan".
“Dietro le quinte della politica estera degli Stati Uniti c'è un lupo predatore che a volte si trasforma in una volpe astuta. La situazione odierna in Afghanistan ne è un esempio", aveva affermato Khamenei ad agosto.
Il 15 agosto scorso i talebani sono entrati a Kabul, portando a termine l'offensiva lanciata contro le forze governative dopo che il presidente Biden aveva annunciato il ritiro delle truppe americane dal Paese. Il presidente Ghani è scappato, secondo lui "per evitare uno spargimento di sangue". Con i talebani di nuovo al potere, il ritiro è stato accelerato, inoltre l'aeroporto di Kabul è stato preso letteralmente d'assalto da migliaia di afghani, che a tutti i costi volevano lasciare il Paese per paura di ritorsioni da parte degli islamisti.
Cittadini afghani - Sputnik Italia, 1920, 05.09.2021
Le forze della resistenza in Afghanistan riprendono il controllo degli altipiani del Panjshir
Secondo quanto riferito, i talebani avrebbero offerto agli Stati Uniti l'opportunità di assumersi la responsabilità di farsi carico della sicurezza di Kabul dopo la fuga di Ghani, ma le autorità americane avrebbero rifiutato. L'unica missione per gli Stati Uniti era quella di evacuare i cittadini americani e gli alleati afgani, ha fatto sapere Washington ai leader talebani.
* Organizzazione terroristica ed estremista vietata in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала