Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino per i ragazzini? Il Cts britannico lo sconsiglia in base a rapporto rischi/benefici

© Sputnik . Alexey Filippov / Vai alla galleria fotograficaIl Palazzo di Westminster a Londra, dove si riunisce il Parlamento del Regno Unito
Il Palazzo di Westminster a Londra, dove si riunisce il Parlamento del Regno Unito - Sputnik Italia, 1920, 03.09.2021
Seguici su
Nel Regno Unito hanno il loro Comitato tecnico scientifico che illumina il cammino dei politici britannici verso la fine della pandemia e questi scienziati hanno sconsigliato di somministrare il vaccino nella fascia di età 12–15 anni.
Secondo il Cts britannico, il rapporto fra rischi e benefici per tale fascia di età è squilibrato; non si raccomanda di introdurre la vaccinazione. Lo riporta BBC.

Ritengono invece che una campagna vaccinale introdotta adesso potrebbe solo creare problemi all’attività scolastica.

Nel Regno Unito, vari accademici, tra cui anche alcuni consiglieri scientifici del governo di Boris Johnson, si erano schierati contro il vaccino ai minori di 16 anni.

Fanno eccezione i vulnerabili

Il Comitato scientifico del Regno Unito, tuttavia, consiglia di sottoporre a vaccinazione con doppia dose i giovani tra i 12 e i 15 anni che sono classificati come persone vulnerabili e a maggior rischio di contrarre la forma grave del Covid-19. Si tratterebbe di circa 200 mila adolescenti britannici.

Si tratta di ragazzi e preadolescenti con patologie pregresse come disfunzioni croniche al cuore, malattie polmonari o al fegato.

Insufficienza di prove scientifiche

Secondo gli scienziati inglesi, mancano, allo stato attuale, le evidenze scientifiche che somministrare il vaccino alla fascia di popolazione 12–15 anni serva davvero e apporti vantaggi.

Questo perché ritengono che il coronavirus Sars-CoV-2 su questa fascia di età abbia un limitato impatto, specialmente in forma grave, se si fa eccezione per la categoria dei vulnerabili.

I numeri della pandemia nel Regno Unito

Nel Regno Unito, nelle ultime 24 ore, sono stati verificati 42.076 casi di coronavirus e 121 vittime.
La copertura vaccinale è giunta quasi all’80% dei maggiori di 16 anni con 2 dosi e quasi al 90% con una sola dose.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала