Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Draghi e Macron a cena in un ristorante stellato a Marsiglia: intesa su Afghanistan e profughi

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Governo italianoIncontro Draghi - Macron a Nizza
Incontro Draghi - Macron a Nizza - Sputnik Italia, 1920, 03.09.2021
Seguici su
Il premier italiano e il presidente francese si sono incontrati a Marsiglia per discutere della crisi afghana e del futuro dell'Europa. Si rafforza l'asse Roma-Parigi.
Una cena organizzata all’ultimo minuto nel ristorante più chic di Marsiglia. Il premier italiano Mario Draghi e il presidente francese Emmanuel Macron, racconta l'inviato del Corriere della Sera, si siedono a poca distanza dagli altri commensali, nella terrazza affacciata sul mare del Petit Nice, tre stelle Michelin, circondati dalle guardie del corpo.
Il capo dell’Eliseo si trova nella città del Sud della Francia per una serie di impegni elettorali. Draghi lo ha raggiunto dopo la conferenza stampa tenuta a Roma, per parlare della crisi in Afghanistan, della gestione europea della nuova crisi migratoria alle porte e di una serie di altre questioni, tra cui la Libia e il futuro dell’Unione sotto la presidenza francese, che prenderà il via a gennaio.

Per gli osservatori, l’incontro di ieri sera è una conferma del rafforzamento dell’asse Roma-Parigi, in vista dell’uscita di scena di Angela Merkel e alla luce del progressivo disimpegno americano dalle principali aree di crisi, a partire dall’Afghanistan.

Ci sono le “questioni a breve termine”, e cioè quello che sta accadendo a Kabul, e poi “il futuro”, anticipa Macron, parlando con i giornalisti prima di entrare nel locale.
Poco prima, da Roma, Draghi aveva criticato l’Ue e la sua incapacità di gestire il dossier immigrazione, tanto da definire il nodo dell’accoglienza dei migranti “una spina nell’esistenza dell’Unione”.
Sulle migrazioni, Bruxelles ha dato “dimostrazione di povertà”, è stata “abbastanza assente" e "chiaramente dovrà organizzarsi", ha sottolineato il premier italiano, citato dall'agenzia di stampa Agi. “Abbiamo visto Paesi – ha attaccato Draghi - che, fin dal primo giorno, di fronte a quella tragedia, hanno detto “noi non vogliamo rifugiati afghani”, ma come si fa?”.

Roma e Parigi, al contrario, rivendicano il proprio impegno per chi cerca salvezza dalla sharia e dal terrore e chiedono all’Europa di “organizzarsi”. La prima azione concreta sarà l’organizzazione di una riunione dei leader del G20, di cui l’Italia è presidente di turno, ad ottobre, per poter affrontare la questione afghana con tutti gli attori coinvolti, in primis la Cina.

Sulla terrazza del Petit Nice si è discusso anche del futuro della Libia e di una rinnovata cooperazione tra Francia e Italia.
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, partecipa a Oporto il 7 e 8 maggio 2021 al Porto Social Summit, al Consiglio Europeo informale e alla videoconferenza del Vertice UE-India. - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
G20 sull’Afghanistan, Draghi vola da Macron per un’intesa sui corridoi umanitari
Lo scambio tra Draghi e Macron è durato fin dopo la mezzanotte, sforando di almeno due ore il protocollo, che prevedeva che la cena si concludesse alle 22.
Segno di un’intesa ritrovata, che andrà nella direzione di un maggiore coordinamento sulle principali questioni all’ordine del giorno della politica internazionale, e che promette di far sentire il proprio peso anche all’interno dell’Ue.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала