Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Panjshir, negoziati falliti: i talebani avrebbero lanciato un'offensiva nella provincia indomita

© AP Photo / Rahmat GulI membri dei talebani* a Kabul
I membri dei talebani* a Kabul - Sputnik Italia, 1920, 02.09.2021
Seguici su
I talebani avrebbero lanciato un'operazione militare nella provincia afghana del Panjshir, dopo che i negoziati con le forze della resistenza, guidate da Ahmad Massoud, sarebbero falliti, secondo quanto riferito stamane, giovedì 2 settembre, da Al Jazeera, che cita una fonte talebana.
Le forze di resistenza del Panjshir, l’Alleanza del Nord, in precedenza avevano affermato che avrebbero continuato a combattere i talebani* a oltranza, nel caso i negoziati non fossero giunti a compromesso accettabile.
Secondo quanto riferito, i talebani avrebbero offerto alle forze della resistenza uno o due seggi nel governo che stavano cercando di formare, e che dovrebbe essere annunciato a breve, ma la resistenza ha rifiutato l'offerta.
Il portavoce dei talebani Mohammad Naeem ha detto a Sputnik che il movimento non avrebbe preso il Panjshir con la forza, respingendo i resoconti dei media secondo cui i leader della resistenza avevano dichiarato falliti i negoziati e che i talebani stavano pianificando di entrare comunque con la forza nella provincia.
Il Panjshir, situato a nord-est di Kabul, rimane l'unica provincia afghana che non è caduta in mano ai talebani. Le forze di resistenza sono guidate da Ahmad Massoud, che si è impegnato a smettere di combattere contro i talebani solo se questi garantiranno libertà e uguaglianza a tutti i cittadini e formeranno un governo inclusivo.
Valle del Panjshir - Sputnik Italia, 1920, 30.08.2021
La situazione in Afghanistan
Il Panjshir, la provincia dell’Afghanistan che ha giurato resistenza ad oltranza ai talebani
Pur trovandosi a circa soli 150 km a nord della capitale Kabul, la valle del Panjshir, grande quanto la Valle d’Aosta è di fatto isolata dal resto dell’Afghanistan, essendo incastonata in mezzo alla catena montuosa dell'Hindu Kush, con vette che arrivano a superare i 7mila metri, e gli unici accessi che passano attraverso profonde gole che ne facilitano la difesa.
La valle ha resistito a lungo alle occupazione straniere - l'esercito dell'Impero britannico non fu in grado di penetrarvi durante il tentativo di conquistare l'Afghanistan nel XIX secolo, né negli anni '80 i sovietici riuscirono ad aver ragione del gruppo capeggiato da Ahmad Shah Massoud, detto il ‘Leone del Panjshir', il famoso padre dell’odierno leader dell’Alleanza del Nord e che questi stesso fondò.
La maggior parte della popolazione della valle è di etnia tagika, mentre i talebani sono in gran parte pashtun, altro elemento che rafforza la resistenza e il particolarismo della provincia.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e in molti altri paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала