Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sputnik V, aziende farmaceutiche americane discutono la produzione del preparato per l'esportazione

© Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino / Andrea CostaIl vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus a San Marino
Il vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 02.09.2021
Seguici su
Le aziende farmaceutiche americane starebbero negoziando la possibilità di produrre, per l'esportazione in paesi terzi, il vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus, ha detto ai media russi Alexis Rodzianko, capo della Camera di commercio americana in Russia (AmCham).
"Ieri abbiamo incontrato un rappresentante del RDIF (Fondo Russo per gli Investimenti Diretti), il loro grande progetto Sputnik V sta ottenendo sempre più riconoscimenti internazionali. Esisterebbe persino la possibilità di poter iniziare a produrlo in un paese che, pur non riconoscendo lo Sputnik V, possa poi da lì esportarlo verso paesi terzi", - ha detto Rodzianko a margine della sua partecipazione all’Forum Economico Orientale, che si terrà dal 2 al 4 settembre nel campus dell'Università Federale dell'Estremo Oriente a Vladivostok, Russia.

Alla domanda se fossero in corso trattative con compagnie americane per la produzione del vaccino russo, il capo della AmCham ha risposto semplicemente "Anche".

Sputnik V è un vaccino basato sulla ben studiata piattaforma di vettori di adenovirus umani, sviluppata presso il Centro Nazionale di ricerca epidemiologica Gamaleya. Lo schema di vaccinazione prevede l'inoculo di due componenti del farmaco, con un intervallo di tre settimane. Il soggetto vaccinato viene considerato protetto a partire dal 21° giorno dalla somministrazione della seconda dose.
Ad oggi, lo Sputnik V è registrato in 70 paesi, che contano un totale di 4 miliardi di persone, ovvero più del 50% della popolazione mondiale.
L'edificio OMS a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 02.09.2021
L’OMS monitora la nuova variante ‘Mu’: potrebbe essere più resistente ai vaccini
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала