Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ricercatori canadesi scoprono un pesticida che causa l'obesità

© Sputnik . -Turisti su una spiaggia
Turisti su una spiaggia - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
Seguici su
I ricercatori dell'Università McMaster, in Canada, analizzando il trend globale di aumento dell'obesità hanno individuato un elemento che svolge un ruolo chiave nello sviluppo del disturbo.
Si tratta del Clorpirifos, pesticida usato nell'agricoltura per uccidere parassiti e prevenire le malattie di piante, vietato da alcuni paesi del mondo.
Nell'UE risulta essere vietato da gennaio 2020. Tuttavia, in molti stati viene utilizzato tuttora.
Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature ha dimostrato che clorpirifos rallenta lo smaltimento di calorie nel tessuto adiposo bruno dei topi. Gli scienziati definiscono questo processo "termogenesi indotta dalla dieta".
Proprio il disturbo della termogenesi porta alla situazione in cui l'organismo inizia a fare provvista di calorie, che provoca l'obesità.
Media e bambini - immagine metaforica - Sputnik Italia, 1920, 11.06.2021
Allarme obesità infantile, Coldiretti: un bambino su tre è obeso
Per confermare l'ipotesi i ricercatori hanno eseguito un'analisi degli effetti di 34 pesticidi ed erbicidi diversi sulle cellule del grasso bruno, nonché effettuato uno studio sugli impatti di clorpirifos sull'organismo di topi che seguono una dieta con una grande quantità di calorie.

"Il grasso bruno è un forno metabolico nel nostro corpo che brucia calorie. Il grasso normale, al contrario, viene utilizzato per immagazzinare calorie. Il grasso bruno genera calore e impedisce alle calorie di essere immagazzinate nel nostro corpo come normale grasso bianco. Sappiamo che il grasso bruno si attiva durante la stagione fredda e quando mangiamo", ha spiegato uno degli autori dello studio, il professore Gregory Steinberg.

Gli scienziati osservano che il clorpirifos potrebbe rallentare la combustione di energie da parte del grasso bruno di 40 calorie al giorno in termini di apporto energetico umano.
I risultati dello studio non sono stati ancora confermati dalle sperimentazioni sull'uomo. Quindi non è ancora noto se il clorpirifos colpisca gli esseri umani allo stesso modo in cui si comporta negli organismi dei topi.
Gli autori dello studio consigliano comunque di lavare frutta e verdura prima di mangiare in maniera appropriata.
Frutas y verduras (imagen referencial) - Sputnik Italia, 1920, 27.06.2020
Ricerca accademica rileva microplastica in frutta e verdura: perché è pericolosa?
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала