Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Istat, la disoccupazione scende al 9,3%: a luglio 440mila occupati in più rispetto al 2020

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaLavoro in fabbrica
Lavoro in fabbrica - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
Seguici su
Nel mese di luglio il tasso di disoccupazione è sceso al 9,3%, quasi un punto in meno rispetto all'inizio del 2021 (10,2%), secondo quanto riferisce l'Istat. La disoccupazione scende al 27,7% fra i giovani dai 15 ai 24 anni, mentre il tasso di occupazione rimane stabile al 58,4%.
Il tasso di inattività, relativo alle persone che non fanno parte della forza lavoro, è al 35,5%, in lieve aumento di un decimale rispetto a giugno 2021, quando ha toccato il minimo dall'aprile 2020.

Occupazione

Il numero degli occupati diminuisce di 23 mila unità rispetto al mese di luglio, riportando una lieve variazione negativa di 0,1 punti. Stabile il tasso di occupazione al 58,8%, in aumento di 1,5 punti rispetto allo stesso periodo del 2020.
Confrontando il trimestre maggio-luglio 2021 con il precedente (febbraio-aprile), il livello dell'occupazione è più alto di 1,4 punti, con un aumento di 317mila unità.

Disoccupazione

Il numero di disoccupati diminuisce di 1,2 punti rispetto a giugno, con 29 mila unità in meno. Il dato si concentra prevalentemente tra gli uomini e i giovani di 15-24 anni. Il tasso di disoccupazione scende al 9,3% (-0,1 punti) e tra i giovani è al 27,7% (-1,6 punti). Su base tendenziale, la diminuzione è pari allo 0,8% e diminuisce significativamente del -4,2% tra i 15 e i 24 anni.

Inattività

A luglio 2021 si registrava un aumento dello 0,2% del numero degli inattivi tra i 15 a 64 anni, con 28 mila unità in più. L'aumento coinvolge i soli uomini e tutte le classi d’età, ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di inattività, in lieve aumento di un decimale, sale al 35,5% rispetto a luglio, mese in cui è stato toccato il minimo dall'aprile 2020.
Su base tendenziale, il tasso d'inattività si riduce di 1 punto esatto.

Il commento dell'Istat

Rispetto al mese di gennaio, a luglio 2021 ci sono stati 550 mila occupati in più. L'aumento è stato determinato dalla forte crescita registrata nei cinque mesi precedenti. Il tasso di occupazione è aumentato di 1,6 punti percentuali, tuttavia non si è ancora tornati al livello pre-pandemia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала