Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

G20 sull’Afghanistan, Draghi vola da Macron per un’intesa sui corridoi umanitari

© Foto : Filippo AttiliIl Presidente del Consiglio, Mario Draghi, partecipa a Oporto il 7 e 8 maggio 2021 al Porto Social Summit, al Consiglio Europeo informale e alla videoconferenza del Vertice UE-India.
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, partecipa a Oporto il 7 e 8 maggio 2021 al Porto Social Summit, al Consiglio Europeo informale e alla videoconferenza del Vertice UE-India. - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
Seguici su
Domani, a cena, i due leader discuteranno, cercando di colmare il vuoto che lascia Merkel in uscita e puntando a creare un asse franco-italiano per le sfide europee e internazionali.
Una cena a Marsiglia, con il presidente francese Emmanuel Macron, per stabilire un’intesa che guidi i prossimi mesi di navigazione in campo europeo e internazionale, a partire dalla crisi in Afghanistan, ma non solo.
È questo l’obiettivo della visita lampo del premier Mario Draghi in Francia. Sul piatto ci sono moltissimi dossier e su tutti c’è la necessità di saldare l’alleanza tra Roma e Parigi, “sincronizzare le agende” e fare fronte comune, soprattutto in vista dell’uscita di scena della cancelliera tedesca Angela Merkel, prossima alla fine del mandato.
Tra gli argomenti c’è l’Afghanistan, su cui a Macron ancora brucia il flop della “safe zone”, bocciata in Consiglio di sicurezza Onu. Sullo stesso tema, la fumata grigia della riunione dei ministri degli Interni UE, che non hanno raggiunto un accordo sui corridoi umanitari a guida europea.
Bisogna, quindi, decidere sul da farsi. Draghi intende trovare una sponda sul G20 straordinario sull’Afghanistan, entrambi i leader vogliono trovare uno snodo per andare avanti con la difesa comune europea e, infine, bisogna mostrare agli altri stati membri UE che c’è chi può ancora guidare l’Europa.
Lorenzo Guerini, ministro della difesa - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
La situazione in Afghanistan
Guerini accoglie gli ultimi militari dall'Afghanistan: Grazie, rammarico per chi non abbiamo salvato

Il G20 straordinario e i corridoi Unhcr

Il nodo da sciogliere sulla riunione dei 20 Grandi è la presenza allo stesso tavolo di Iran e Cina.

Entrambi hanno rapporti pessimi con gli Stati Uniti, ma, per quanto riguarda Teheran, è stata la Russia a chiedere che venga coinvolta come gli altri Paesi limitrofi all’Afghanistan, fondamentali per arginare possibili crisi migratorie.

Sul fronte delle proposte da portare avanti al G20, Draghi e Macron vorrebbero rilanciare la proposta di corridoi umanitari, bocciati all’interno dell’UE, ma che potrebbero essere gestiti a livello internazionale sul campo dall'Unhcr.
La Francia aggiungerebbe a questa ipotesi anche “un ponte internazionale” organizzato dal Qatar.

L’intreccio tra Afghanistan e Libia

A cena a Marsiglia, Draghi e Macron discuteranno anche di un altro scenario internazionale direttamente collegato all’Afghanistan: la Libia.
Coinvolgere Turchia e Russia nel G20 potrebbe aiutare il disimpegno dei due Paesi sul terreno libico.
Mosca ha bisogno dell’Occidente per evitare il rischio terrorismo in Asia centrale, Ankara sta trattando la gestione dell’aeroporto di Kabul ed è focalizzata sulla crisi afghana per i possibili risvolti di flussi migratori che la vedrebbero coinvolta come con la Siria.
Il confine tra Afghanistan ed Iran - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
Crisi migratoria e Afghanistan, la Lamorgese dopo il vertice UE apre all'accoglienza
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала