Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Speranza sotto scorta per le minacce dei No Vax

© Foto : CC-BY-NC-SA / Filippo Attiliil Ministro della Salute Roberto Speranza
il Ministro della Salute Roberto Speranza - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
Seguici su
Il ministro della Salute è finito nel mirino di No Vax e No Green pass, che negli ultimi giorni hanno lanciato attacchi e minacce dai social.
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, è sotto scorta dopo le minacce dei gruppi contrari ai vaccini e al Green Pass, secondo un'indiscrezione riportata in esclusiva da Il Foglio.
"La notizia appresa ieri dal 'Foglio' della scorta improvvisamente resasi necessaria per il ministro della Salute Roberto Speranza a seguito di ripetute minacce dovrebbe suggerire una maggiore cautela a tutti quei politici che con molta disinvoltura tendono a giustificare gli estremismi non vax", ha scritto questa mattina il direttore Claudio Cerasa.
Nei giorni scorsi i gruppi No Vax e No Green pass scatenato un'offensiva nei confronti di politici, medici, virologi, personaggi televisivi favorevoli alla vaccinazione e al certificato verde. Sulla chat Telegram "Basta Dittatura" sono stati diffusi persino i contatti personali allo scopo di inviare insulti ed intimidazioni come punizione per aver avallato i provvedimenti anti-contagio e i vaccini.
I movimenti, inoltre, hanno lanciato per oggi una giornata di mobilitazione con l'occupazione di stazioni e blocco dei binari, protestare contro l'imposizione del pass sanitario obbligatorio sui treni a lunga percorrenza e su alcuni altri mezzi di trasporto.
Walter Ricciardi, consigliere di Speranza, ha definito gli episodi "istigazione a delinquere" e, intervenendo mercoledì mattina a Sky TG24, si è detto "d'accordissimo" con il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri che ieri aveva definito le minacce dei No Green Pass nei atti di "terrorismo".
"Io sono stato sempre minacciato, dall'inizio di questa cosa subiamo questo tipo di pressioni, però c'è stata un'intensificazione negli ultimi 5-6 giorni. Io non ho paura, ho la coscienza pulita di lavorare per il vantaggio della popolazione", ha dichiarato il professore di Igiene dell'Università Cattolica di Roma.
Tra le personalità nel mirino dei gruppi No Vax e No Green pass anche il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, e l'infettivologo Matteo Bassetti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала