Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, D'Amato: "Il 92% dei malati gravi sono non vaccinati"

© Foto : © Agenzia Nova / Marco MinnaAlessio D'Amato assessore sanità regione Lazio
Alessio D'Amato assessore sanità regione Lazio - Sputnik Italia, 1920, 01.09.2021
Seguici su
D'Amato ha condannato gli atti di violenza fisica e verbale perpetrati nell'ultimo periodo da No-Vax e No-Pass.
Nel Lazio "il 92% dei ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato: stiamo andando verso una pandemia dei non immunizzati, questo è il concetto di fondo e dobbiamo attrezzarci.
Ad affermarlo, in diretta ai microfoni di Radio Rai, è l'assessore alla Sanità laziale, Alessio D'Amato.
Il funzionario si è in particolar modo soffermato sulla questione della mancata copertura di una parte del personale medico sanitario, chiarendo che coloro che si rifiutano di farsi somministrare il vaccino possono rischiare il licenziamento.

"Applichiamo la legge, che dice che vanno fatto le verifiche: vanno invitati a vaccinarsi, si controlla se ci sono condizioni ostative di natura clinica. Ma chi in maniera reiterata non vuole vaccinarsi viene demansionato e si può arrivare fino al licenziamento. Ci stiamo comportando come prevede la norma", ha detto ancora D'Amato.

Nel corso della propria intervista, l'assessore è tornato anche sul tema, a lui molto caro, dei costi per i pazienti gravi "No-Vax" per i quali, ieri, non aveva escluso la possibilità di addebbitamento toale del ricovero.

"Un giorno in terapia intensiva costa almeno 1.500 euro, abbiamo degenze che in media sono sui 17 giorni, per cui la comunità e la collettività affronta non solo costi sociali, ma anche economici. Non vogliamo chiudere e tornare indietro, ma libertà e responsabilità vadano di pari passo. Stiamo lavorando per conoscere questi costi e affinché i cittadini si rendano conto", ha spiegato l'assessore.

In questo senso, D'Amato ha condannato fermamente gli atti di violenza, tanto fisica quanto verbale, perpetrata da No-Vax e No-Pass in queste ultime settimane:
"Sono 580 giorni che stiamo combattendo il virus e in ques'ultima fase notiamo un aumento della violenza verbale e sui social nei confronti di medici e infermieri, questo è intollerabile. La libertà e la responsabilità devono andare di pari passo", ha dichiarato ancora
Nella foto l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato dopo la visita allo Spallanzani - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
D'Amato shock: "I No-Vax si paghino i ricoveri da soli"

Quattro milioni di immunizzati nel Lazio

In mattinata, Alessio D'Amato aveva presenziato a Latina, in occasione della programmazione territoriale della Asl assieme al Prefetto, al sindaco del Capoluogo pontino e al Presidente della provincia di Latina.
Nell'occasione, il numero uno della Sanità laziale aveva fatto il punto sull'andamento della campagna vaccinale in Regione, sottolineando gli ottimi risultati raggiunti.

"Oggi nel Lazio 4 milioni di cittadini hanno completato il ciclo vaccinale. Abbiamo raggiunto un risultato importante. Da questa mattina è possibile vaccinarsi anche senza prenotazione, la campagna vaccinale prosegue, ringrazio tutti gli operatori per il grande impegno", sono state le sue parole.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала