Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Vicepresidente di Alternativa per la Germania: a favore del muro turco sul confine con l’Iran

© AFP 2021Beatrix von Storch
Beatrix von Storch - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
Seguici su
Dopo la visita ad Ankara i deputati tedeschi intendono visitare la provincia di Van, sul confine turco-iraniano, dalla quale si osserva la movimentazione di migranti irregolari in territorio turco.
Un gruppo di deputati del Bundestag tedesco del partito Alternativa per la Germania guidato dalla vicepresidente del partito Beatrix von Storch si è recato in visita in Turchia per discutere del problema del flusso migratorio di profughi afghani che tramite la Turchia potrebbe arrivare in Unione europea alla luce del peggioramento della situazione nel Paese verificatosi dopo la conquista di Kabul da parte del movimento talebano* (messo al bando in Russia).
Dopo la visita ad Ankara i deputati tedeschi intendono visitare la provincia di Van, sul confine turco-iraniano, dalla quale si osserva la movimentazione di migranti irregolari in territorio turco.
Beatrix von Storch, commentando in un’intervista rilasciata a Sputnik la situazione legata all’afflusso migratorio, ha sottolineato la necessità di creare un accordo internazionale sulla sicurezza frontaliera.
“Sappiamo che in Turchia si trovano circa 4,5 milioni di profughi, la maggior parte dei quali sono cittadini siriani. Al momento siamo particolarmente preoccupati per l’ondata migratoria proveniente dall’Afghanistan. Riteniamo che oggi serva un accordo internazionale che disciplini la sicurezza delle frontiere. Consideriamo positiva e giusta la decisione del presidente Erdogan di erigere un muro sul confine con l’Iran per prevenire la migrazione irregolare. Ci dobbiamo concentrare proprio su questo a livello internazionale. Riteniamo che la stabilità, la prosperità e la sicurezza in Europa siano possibili soltanto se i confini sono sicuri. Per vivere in tranquillità dobbiamo tornare a rigidi controlli frontalieri come li esegue oggi Erdogan. A sua volta, l’UE sostiene la Turchia nella difesa della frontiera con l’Iran fornendo aiuti finanziari. Riteniamo che l’erezione di muri frontalieri sia l’unico metodo efficace per contrastare le minacce esterne”, dichiara von Storch.
Soldati tedeschi - Sputnik Italia, 1920, 30.06.2021
La situazione in Afghanistan
La Germania rimuove le ultime truppe dall’Afghanistan e mette fine a 20 anni di permanenza militare
Secondo la politica, i Paesi confinanti con l’Afghanistan dovrebbero dar prova di maggiore responsabilità nel sostenere il popolo afghano: “Durante la nostra visita vorremmo capire quanti migranti è in grado di accogliere la Turchia. A mio parere dobbiamo fornire aiuti umani ai cittadini afghani perché possano restare a casa. D’altro canto, in presenza di aiuti umanitari l’Iran potrebbe essere d’accordo ad accogliere parte dei profughi afghani. Ritengo che dobbiamo anzitutto dialogare con i Paesi confinanti con l’Afghanistan per comprendere in che modo trattenere i profughi afghani entro i loro confini. I Paesi vicini al popolo afghano a livello culturale ed etnico devono dar prova di maggiore interesse nella risoluzione del problema”, osserva.
“Diversi sono i ricchi Paesi musulmani per i quali gli afghani sono un popolo amico. Ma non tutti forniscono aiuti. Ad ogni modo si tratta di una crisi internazionale e ognuno deve fare la sua parte per risolverla. Anzitutto, ci aspettiamo una risposta dai Paesi musulmani. Questa è anche una loro responsabilità, non soltanto la nostra. La Germania darà seguito alle obbligazioni di cui si è fatta carico. Siamo pronti ad aiutare, ma anche gli altri Paesi debbono profondere sforzi in questo senso”, sottolinea von Storch.
In conclusione la politica tedesca ha altresì parlato della possibilità di collaborare con la Russia: “Chiaramente anche la Russia è interessata alla risoluzione di questo problema poiché potrebbe portare al rinvigorimento dei movimenti fondamentalisti islamici in territorio russo”, osserva.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia ed altri stati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала