Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Guerini accoglie gli ultimi militari dall'Afghanistan: Grazie, rammarico per chi non abbiamo salvato

© REUTERS / Remo CasilliLorenzo Guerini, ministro della difesa
Lorenzo Guerini, ministro della difesa - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
Seguici su
Adesso la comunità internazionale agisca, ha chiesto il ministro che ha ringraziato i militari italiani e il loro sacrificio in 20 anni di missione.
Si è conclusa "un’operazione senza precedenti, ma resta il rammarico per chi non abbiamo salvato". Con queste parole il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha accolto con gli onori militari il rientro dell'ultimo gruppo delle forze militari italiane dall'Afghanistan.
La missione ventennale si è conclusa con l’atterraggio del Boeing k 767 dell'Aeronautica Militare a Ciampino. Il volo ha riportato in Italia 60 militari italiani tra cui 28 uomini delle forze speciali, 28 militari della Joint evacuation task force e quattro civili afghani tra cui tre minori e un interprete.
Ad accogliere i militari all'arrivo oltre a Guerini, anche il comandante del Comando operativo di vertice interforze (Covi), generale di Corpo d'Armata, Luciano Portolano.
"Accogliamo i militari italiani con gratitudine e orgoglio - ha detto Guerini - avete vissuto giorni sfidanti dal punto di vista professionale e per le emozioni che avete affrontato".
Guerini ha ringraziato i militari per "il lavoro eccezionale svolto" in un contesto difficile, con "condizioni di sicurezza che mutavano di ora in ora" e con "eventi drammatici come gli attentati e gli sguardi delle persone che avete aiutato e di chi non siete riusciti ad aiutare".

Il sacrificio dei militari dal 2001

Il ministro della Difesa ha voluto ricordare il lavoro fatto nelle ultime settimane, in cui "quasi 5.000 afghani sono stati trasferiti", un dato che testimonia "l'impegno, la dedizione e il sacrificio che ciascuno di voi è stato chiamato a portare".
Una soddisfazione al fianco della quale "resta il rammarico per quelli che avremmo potuto evacuare se avessimo potuto continuare la missione ".
E per questo la comunità internazionale, ha aggiunto Guerini, deve "costruire iniziative diplomatiche e politiche" perché la "speranza di quegli sguardi venga corrisposta".
Il rammarico non cancella, però, il sacrificio delle forze armate italiane che è testimoniato dal prezzo pagato "dai 50mila militari impegnati in 20 anni e i 53 caduti e gli oltre 700 feriti" delle forze armate italiane, ha ricordato il ministro sottolineando la "competenza e l'umanità", caratteristiche "mai disgiunte" dell'impegno delle forze italiane nei teatri internazionali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала