Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

GKN, fumata nera al tavolo del governo. Fiom presenta ricorso per condotta antisindacale

© FotoEmiliano Fossi, sindaco di Campo Bisenzio
Emiliano Fossi, sindaco di Campo Bisenzio - Sputnik Italia, 1920, 31.08.2021
Seguici su
Il sindacato chiede il ritiro dei licenziamenti, considerato una pregiudiziale per il proseguimento dei negoziati. Intanto i lavoratori lanciano un calendario di mobilitazioni per le prossime settimane.
E' finito con un nulla di fatto l'incontro sulla vertenza GKN di Campi Bisenzio, tenuto oggi dai sindacati con il Ministero del Lavoro, il Mise e la Regione Toscana.
L'azienda conferma l'intenzione di chiudere e contro questa decisione Uil chiede un'azione istituzionale forte.
Fiom ribadisce la richiesta del ritiro della procedura di licenziamento e l'utilizzo delle 13 settimane di cassa integrazione.
Non sarà accettata "nessuna soluzione che ruota intorno alla cassa integrazione per cessazione di attività perché ci sono tutte le condizioni per la continuità produttiva e occupazionale", dichiarano in una nota congiunta Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive e Daniele Calosi, segretario generale Fiom-Cgil Firenze e Prato.
Per Fiom "la trattativa non è ancora realmente partita perché l'azienda non ha tolto dal tavolo i licenziamenti come pregiudiziali a qualsiasi negoziato. Al fine di rimuovere le pregiudiziali e con l'obiettivo di riportare l'azienda al rispetto delle norme, accordi e avvisi comuni in un momento difficile per il nostro Paese, la Fiom ha presentato un articolo 28 per condotta antisindacale", si legge nella nota.

Il settembre caldo dei lavoratori Gkn

Mentre i sindacati chiedono alle istituzioni nazionali di continuare nel sostegno della vertenza e chiedono un confronto urgente, "libero dal ricatto occupazionale", i lavoratori annunciano un calendario di mobilitazioni.
Le iniziative coinvolgeranno diverse città anche fuori regione durante la prima settimana di settembre. La data principale convocata dal Collettivo di Fabbrica è quella di sabato 18 settembre, per un evento tenuto ancora top secret.
Tra le iniziative dei lavoratori in mobilitazione anche una cassa di resistenza n collaborazione con la Mag, cooperativa mutualistica finanziaria e autogestita, de La Comunità delle Piagge, presso Banca Etica di Firenze.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала