Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sicilia in zona gialla, assessore Cordaro accusa i No Vax: "Obbligo vaccinale subito"

© Totò Cordaro - Foto di FacebookTotò Cordaro, assessore Territorio e Ambiente alla Regione Sicilia
Totò Cordaro, assessore Territorio e Ambiente alla Regione Sicilia - Sputnik Italia, 1920, 30.08.2021
Seguici su
La minore adesione alla campagna di vaccinazione ha contribuito al passaggio della Regione in zona gialla, da oggi in vigore. L'assessore siciliano chiede l'obbligo vaccinale per far fronte alla diffusione della variante Delta.
Se la Sicilia è in zona gialla la responsabilità è di chi non si è vaccinato. A pensarla così è l'assessore regionale al Territorio e all'Ambiente, Totò Cordaro, in un post pubblicato su Facebook.
"Da oggi la Sicilia è in zona gialla. La responsabilità è di chi non si è vaccinato", scrive Cordaro. Per l'assessore la soluzione è quella di introdurre immediatamente l'obbligo vaccinale.
A chi commenta criticando la gestione del governo della Regione l'assessore replica: "Continui a dare alibi a chi non si vaccina! Continuiamo così...".

La zona gialla in Sicilia

La regione è stata declassata con un'ordinanza firmata dal ministro Speranza venerdì scorso e da oggi è sottoposta alle restrizioni anti-contagio. Il declassamento è conseguenza della diffusione della variante Delta, che ha fatto schizzare la curva dei contagi, riempendo i reparti ordinari e le terapie intensive degli ospedali.
Con un'incidenza settimanale pari a 200,7 positivi per 100mila abitanti e un tasso di occupazione dei reparti ordinari e terapie intensive pari rispettivamente al 19.4 e 12,1 per cento (il limite è del 15 e 10 per cento), il ministero della Salute ha emanato questo venerdì l'ordinanza che dispone il ritorno in zona gialla.

Le nuove regole in zona gialla

I siciliani possono tirare un sospiro di sollievo, perché sarà un "giallo scolorito", con restrizioni più blande, senza coprifuoco e senza limiti agli spostamenti, sia all'interno che fuori dalla regione.
I residenti potranno entrare ed uscire dalla Sicilia per raggiungere le altre regioni di diverso colore. E' possibile, inoltre, raggiungere le seconde case, fuori o dentro regione.
Rispetto alla zona bianca torna l'obbligo di mascherina anche all'aperto. Nessun cambiamento, invece, nelle regole del green pass, che servirà per consumare all'interno dei locali, dove però il limite di 4 persone al tavolo, tranne in caso di conviventi.
Come in zona bianca il certificato servirà per accedere a teatri, cinema, concerti, musei, stadi, ristoranti al chiuso a pranzo e cena, palestre, terme, parchi divertimento, sale gioco e per i concorsi pubblici. Dal primo settembre l'obbligo verrà esteso anche per i treni intercity e ad alta velocità, navi e autobus a lunga percorrenza, oltre che sui voli aerei nazionali. Restano chiuse le discoteche.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала