Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Reddito di cittadinanza, scoperti 30 furbetti in Sardegna: tra loro immigrati residenti fuori Italia

CC0 / Pixabay.com / Carabinieri
Carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 30.08.2021
Seguici su
Tra i denunciati alcuni cittadini extracomunitari che percepivano il sussidio nonostante avessero lasciato l'Italia da anni. Danno erariale per 310 mila euro.
Trenta furbetti del reddito di cittadinanza sono stati denunciati a conclusione di un'indagine nell'ambito del contrasto all'indebita percezione del sussidio, condotta in provincia di Sassari dai carabinieri della compagnia di Bonorva e delle stazioni del territorio di competenza.
Il lavoro investigativo è iniziato lo scorso marzo, con le analisi delle dichiarazioni presentate all'Inps dai percettori dell'assegno mensile. Dagli accertamenti è emersa la falsificazione delle dichiarazioni ai fini dell'ottenimento indebito del sussidio.
Per dimostrare il possesso dei requisiti necessari per ricevere il reddito i richiedenti avevano dichiarato residenze fittizie in case abbandonate, false consistenze patrimoniali, mancate comunicazioni di attività lavorative saltuarie o permanenti, falsi trasferimenti ai parenti della titolarità di imprese effettivamente condotte dagli interessati, disgregazioni fittizie dei nuclei familiari per diminuire le soglie reddituali, contratti di affitto
Tra i percettori spiccano alcuni cittadini extracomunitari che continuavano a ricevere il reddito di cittadinanza pur avendo lasciato l'Italia da diversi anni.

Gli accrediti variavano dai 500 ai 1.300 euro mensili e venivano utilizzati per le spese più disparate, come l'acquisto di auto o moto nuove, mai dichiarato. I denunciati hanno ricevuto fino a 25mila euro di sussidio, per un danno erariale complessivo di 310mila euro.

Secondo la normativa vigente verrà sospesa l'erogazione del beneficio e ritirata la carta a tutti i soggetti coinvolti nell'indagine.
Durante l'anno, la Guardia di Finanza ha scoperto 5.868 truffatori del reddito di cittadinanza, tra cui anche intestatari di ville e auto di lusso, evasori totali e mafiosi con condanne definitive. Inoltre, nel corso del 2020, sono stati trovati 3.546 evasori totali, ossia imprenditori o lavoratori autonomi completamente sconosciuti all'Amministrazione finanziaria, stando a quanto emerso da un rapporto pubblicato lo scorso giugno.
Le Fiamme Gialle hanno intercettato oltre 50 milioni di euro indebitamente percepiti e circa 13 milioni di euro di contributi richiesti e non ancora riscossi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала