Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Quarantena e malattia, il ministro Orlando alla festa dell'Unità promette il ripristino

© AFP 2021 / John ThysAndrea Orlando, nuovo Ministro del Lavoro
Andrea Orlando, nuovo Ministro del Lavoro - Sputnik Italia, 1920, 30.08.2021
Seguici su
Dopo la circolare Inps che cancellava il rimborso per il periodo di isolamento a casa in caso di contatto con un positivo era scattato l'allarme da parte di imprese e sindacati. Se ne discuterà al prossimo Cdm.
Da giorni tiene banco la polemica sulla cancellazione del rimborso dello stipendio per i lavoratori costretti a restare a casa per la quarantena obbligatoria. L'Inps, infatti, ha fatto sapere il mese scorso che i fondi messi a disposizione per equiparare la quarantena alla malattia erano finiti.
Adesso il ministro del Lavoro Andrea Orlando ha garantito che il governo è a lavoro per ripristinare la situazione.
La 16enne Kirsten Martin studia da casa per la diffusione dell'infezione di coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
Ora i lavoratori in quarantena rischiano tagli fino a mille euro in busta paga
"Avevamo segnalato la questione nell'ultimo scostamento purtroppo non si sono trovate tutte le risorse necessarie. Io credo che nel frattempo siano maturate le condizioni perché alcune risorse impegnate in altre direzioni possano essere utilizzate in questo senso", ha detto Orlando alla Festa dell'unità.
Un impegno più che un annuncio vero e proprio, ha precisato Orlando parlando della necessità di trovare convergenze tra i ministri.
"Credo che ci possa essere una risposta se tutto il governo sarà d'accordo abbiamo una valutazione assolutamente favorevole a consentire che la quarantena sia considerata una malattia e che non gravi sui lavoratori e sulle imprese".
Ora l'obiettivo è risolvere la questione nel prossimo Consiglio dei ministri, come ha spiegato il titolare del ministero.

Idea promossa dalle aziende

L'ipotesi di trovare una soluzione al buco lasciato dall'annuncio Inps ha raccolto buone reazioni da parte delle aziende.
"Senza il riconoscimento della prevista indennità per le malattie, anche per la quarantena legata al Covid, i lavoratori rischiano di perdere tra i 500 euro e 1.000 euro al mese in busta paga", ha detto il consigliere nazionale di Unimpresa Giovanni Assi.
E il rischio secondo i datori di lavoro è che un dipendente non denunci la sua positività se rischia di restare senza stipendio o di avere una forte decurtazione.
Come crescono i soldi - Sputnik Italia, 1920, 21.08.2021
Quarantena come malattia, dopo l'abolizione dell'Inps i sindacati chiedono intervento del Governo
"Senza l'intervento del ministro l'importo sarebbe di fatto scaricato sulle casse delle aziende e si tratterebbe di una penalizzazione inaccettabile ", ha aggiunto Assi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала