Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sigonella, il primo volo di evacuati USA lascia l'Italia: destinazione Philadelphia

© AP Photo / Andrew MedichiniLa base militare di Sigonella
La base militare di Sigonella - Sputnik Italia, 1920, 29.08.2021
Seguici su
La base NAS di Sigonella sta accogliendo il personale statunitense e i cittadini afghani evacuati da Kabul nell'ambito dell'Operazione Allies Refuge del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti
La NAS dell'US Navy di Sigonella ha reso noto che i primi voli per portare negli Stati Uniti gli evacuati da Kabul, dono decollati a piena capacità sabato 28 agosto. A bordo degli aerei, che raggiungeranno le destinazioni di Philadelphia e Dulles, sono stati imbarcati cittadini statunitensi e afghani vulnerabili.
′′Non potrei essere più orgogliosa dei Marines, marinai, Soldati, Avieri, Guardiani (militari della Forza Spaziale Usa), Funzionari del governo degli Stati Uniti e del nostro personale civile qui che ha lavorato instancabilmente e continuamente per garantire un rifugio sicuro per queste persone vulnerabili," ha detto Anna Wood, Command Master Chief della base Nas Sigonella in una nota riportata sui canali social.
La base di Sigonella è stata coinvolta nell'operazione Allies Refuge del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti per l'evacuazione sicura di cittadini statunitensi, dei richiedenti del visto speciale di immigrazione e di altri afghani vulnerabili, nel modo più rapido e sicuro possibile.
′′Si è trattato di un'impresa titanica - precisa la Wood - che abbiamo attuato con il Dipartimento di Stato e altre agenzie governative degli Stati Uniti, lavorando insieme per assistere e facilitare il transito negli Stati Uniti dei cittadini americani e degli afghani a rischio. Questo primo volo di evacuati in partenza dall'Italia per gli Stati Uniti è una testimonianza di tutto quello che abbiamo fatto e di quanto ancora dobbiamo fare. Porteremo a termine questa missione, e lo faremo insieme."
L'operazione è condotta con la collaborazione dell'Aeronautica militare italiana e del governo italiano.
"Sono umilmente onorata di poter servire al fianco di così tanti uomini e donne dedicati che rappresentano molteplici agenzie governative", ha detto Kim Krhounek, ministro consigliere per gli Affari politici all'Ambasciata degli Stati Uniti a Roma e leader del coordinamento interagenzie a Sigonella, secondo quanto riportato da Ansa.
"Stiamo facendo tutto il possibile - ha detto ancora - per aiutare gli americani e gli afghani vulnerabili che hanno un disperato bisogno di assistenza. Il nostro obiettivo è quello di riceverli, sostenere loro e le loro famiglie, e guidare il coordinamento con i colleghi delle altre agenzie per garantire che possano arrivare a destinazione il più rapidamente possibile."
Il primo volo da Kabul è arrivato nella base statunitense nella serata di domenica 22 agosto. Il personale di Sigonella si è attivato per preparare l'arrivo degli sfollati. I membri della comunità locale e i dipendenti delle forze statunitensi assegnate alla NAS Sigonella hanno continuato a fare volontariato e donare. Un imam del posto ha effettuato visite quotidiane per fornire agli evacuati sostegno religioso e spirituale. Centinaia di bambini ospitati nella base hanno ricevuto un peluche, indumenti, giocattoli e aiuti destinati a soddisfare le esigenze quotidiane.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала