Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'inchiesta choc del Guardian sull'Ateneo di Shangai: sondaggio per schedare studenti LGBT+

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaStudentessa cinese
Studentessa cinese - Sputnik Italia, 1920, 29.08.2021
Seguici su
Allarme nella comunità per un sondaggio dell'università cinese che avrebbe chiesto ai college di rilevare la posizione politica e lo "stato d'animo" degli studenti Lgbt+.
L'università di Shangai, fra le più prestigiose della Cina, avrebbe chiesto ai suoi college di redigere le liste dei suoi studenti LGBT+ e riferire sul loro "stato d'animo" e attivismo politico. Lo rivela un'inchiesta pubblicata sulla rivista britannica The Guardian, che però non ha trovato conferma dall'Ateneo.
In particolare ai college sarebbe stato chiesto di svolgere un'indagine sugli studenti omosessuali, indicando "requisiti rilevanti" e informazioni sullo stato d'animo, condizioni psicologiche degli studenti, inclusa la posizione politica, i contatti sociali e lo stato di salute mentale. Il questionario non spiegava a quali “requisiti rilevanti” si riferisse.
La comunità LGBT+ e i gruppi femministi sono entrati in allarme, temendo un giro di vite sulle proprie attività nel Campus. Studenti e attivisti hanno espresso preoccupazione per il fatto che l'esercizio di raccolta di informazioni si configurerebbe come una vera e propria schedatura.
Nonostante il post post originario con il documento sia stato cancellato, su Weibo, il twitter cinese, prosegue accesissimo il dibattito, scrive il giornale britannico. Alcuni esperti si chiedono se tale pratica non violi la nuova legge cinese sulla privacy dei dati.
Lo screenshot del questionario è stato condiviso anche sui social media occidentali come Twitter, diffondendo preoccupazione sulla situazione delle minoranze sessuali in Cina.
Ad amplificare la vicenda ha contribuito la sospensione dello Shangai pride, interrotto lo scorso anno dopo 12 anni a causa dell'emergenza Covid-19. Gli organizzatori dell'evento hanno affermato che la mossa ha significato "la fine dell'arcobaleno". "È stato un grande viaggio di 12 anni e siamo onorati e orgogliosi di aver percorso questo viaggio di sensibilizzazione e promozione della diversità per la comunità LGBT+", hanno scritto in una lettera aperta.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала