Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Afghanistan, bloccate a Kabul 81 studentesse della Sapienza di Roma: a rischio ritorsioni

© AFP 2021 / Turkish Defence MinistryEvacuazione dall'aeroporto di Kabul
Evacuazione dall'aeroporto di Kabul - Sputnik Italia, 1920, 29.08.2021
Seguici su
Tra pochi giorni avrebbero dovuto iniziare i corsi all'università La Sapienza di Roma, ma sono rimaste intrappolate in Afghanistan e adesso sono a rischio rappresaglia.
Il prorettore dell'università di Roma La Sapienza, Bruno Botta, lancia l'allarme ai microfoni del GR1 per 81 studentesse afghane che non sono riuscite ad imbarcarsi sull'areo che le avrebbe portate in Italia. Con loro ci sarebbero anche alcuni bambini.
I loro nomi erano sulla lista delle persone da evacuare da Kabul con il ponte aereo approntato dalla Farnesina, ma le giovani sono rimaste bloccate dopo l'attentato dell'Isis*-K, il braccio afghano dello Stato Islamico*, che ha di fatto blindato loro le porte dello scalo internazionale.
"Attendiamo che qualcosa avvenga, l’Unità di Crisi ha detto che non avrebbero assolutamente abbandonato le ragazze e i ragazzi della Sapienza”, ha dichiarato Botta.
Le studentesse sono originarie di Herat, avevano raggiunto Kabul per lasciare il Paese. La preoccupazione maggiore è che possano subire rappresaglie se dovessero tornare indietro, avverte il prorettore, che auspica l'imbarco in un prossimo volo di Stato.

Il ponte aereo Roma Kabul

Il ministero della Difesa ha approntato un ponte aereo Roma Kabul via Kuwait per evacuare dall'aAfghanistan il personale di ambasciata, i connazionali e i collaboratori a rischio ritorsioni.
L’operazione Aquila Omnia, pianificata e diretta dal COVI Comando Operativo di Vertice Interforze, comandato dal Generale Luciano Portolano. Per il ponte aereo la Difesa ha messo in campo otto voli dell'Aeronautica militare, quattro KC767 che si alternano tra l’area di operazione e l’Italia e quattro C130J, questi ultimi dislocati in Kuwait.
Nella complessa operazione di ponte aereo Roma-Kabul sono stati impegnati su disposizione del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, oltre 1.500 militari italiani del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), il personale del Joint Force HQ (JFHQ), del Comando Operazioni Forze Speciali (COFS), della Joint Evacuation Task Force (JETF), della Joint Special Operation Task Force (JSOTF), del Comando Operazioni Aerospaziali AM (COA), della 46^ Brigata Aerea, del 14° Stormo dell’Aeronautica Militare, della Task Force Air di Al Salem (Kuwait), oltre a tutti i militari delle Forze Armate e dei Carabinieri preposti alla accoglienza e gestione al loro arrivo in Italia.
*Organizzazione terrorista messa al bando dalla Russia e da altri Paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала