Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Negli Stati Uniti uomo perde la vista da un occhio: per medici nesso col Covid

© FotoCoronavirus (immagine d'archivio)
Coronavirus (immagine d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 28.08.2021
Seguici su
Un americano ha perso temporaneamente la vista nell'occhio destro poco dopo essere stato malato di Covid. L'episodio potrebbe far luce su come il virus interferisce con il nostro sistema immunitario e come induce l'organismo ad attaccarsi.
In un rapporto di un team del Vagelos College of Physicians and Surgeons della Columbia University, a New York, e pubblicato su JAMA Otolaryngology-Head & Neck Surgery, i paramedici spiegano che l'uomo si era ripreso dal Covid in forma grave e che una settimana dopo la guarigione è tornato con il mal di testa. In seguito ha perso la vista in un occhio, al punto da poter distinguere solo ampi movimenti. Inoltre non appena muoveva l'occhio, sentiva forte dolore.
Come spiegato in ScienceAlert, i casi di perdita della vista dopo un'infezione da SARS-CoV-2 non sono comuni, ma non sono sconosciuti e ci sono diversi casi clinici che indicano un possibile nesso. Pertanto ciò che è rilevante in questo caso è la combinazione di sintomi, inclusi i forti mal di testa e il fastidio agli occhi.
Dopo aver condotto un test hanno scoperto che il paziente soffriva così tanto perché i suoi seni paranasali, una serie di cavità situate intorno al naso, erano gravemente gonfi nella metà destra del viso. A tal punto che l'osso stesso si stava erodendo. I medici sono stati costretti a rimuovere chirurgicamente la maggior parte del tessuto infiammato. E anche se in un primo momento le condizioni dell'uomo sembravano migliorare, presto il suo occhio ha ripreso a dargli dolore.
Un laboratorio - Sputnik Italia, 1920, 18.06.2021
Covid, il diabete tra i rischi di conseguenza a lungo termine del virus
Le analisi dei tessuti hanno mostrato la presenza di Streptococcus constellatus, un batterio naturalmente presente nell'intestino, ma che può essere pericoloso se finisce in altre zone del nostro corpo.
Ulteriori indagini hanno rivelato la presenza di un tipo attivo di globulo bianco, uno che normalmente produce uno strano anticorpo chiamato IgG4 che è tutt'altro che comune. Ed è capace di riarmarsi molto abilmente per assumere una forma asimmetrica. Si ritiene inoltre che sia la causa di una lunga lista di problemi autoimmuni che possono colpire quasi ogni parte dell'organismo, infiammarlo e causare lesioni fibrotiche, causando molto dolore.
Alla fine il paziente è stato curato con steroidi e presto i sintomi sono scomparsi. Tre settimane dopo il trattamento, era completamente guarito.
Il team non sa se Covid-19 abbia effettivamente influenzato l'infezione e cosa abbia causato la malattia lgG4-RD.
"È troppo presto per trarre conclusioni tra le due malattie", afferma lo studio, anche tenendo conto che un precedente aveva già lasciato intendere che esistesse una relazione tra IgG4-RD e il coronavirus.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала