Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Meloni, l’odio in Italia secondo la sinistra e quello non visto contro la destra

© AFP 2021 / Carlo BressanGiorgia Meloni a Firenze
Giorgia Meloni a Firenze - Sputnik Italia, 1920, 27.08.2021
Seguici su
Certa sinistra non fa altro che parlare del “clima d’odio” che ci sarebbe in Italia. Troppo spesso però, dimentica o fa finta di non vedere i continui attacchi che ricevo io e tutti gli esponenti di Fratelli d’Italia.
Lo scrive Giorgia Meloni, deputata e presidente di Fratelli d’Italia. E lo scrive a pochi giorni dall’apertura della sede del partito a Cesena, dove qualcuno ha affisso con del nastro adesivo un foglio con scritto a mano: “A Piazzale Loreto c’è ancora tanto posto”. E una sigla a firma del messaggio intimidatorio: GAP.
Piazzale Loreto richiama il modo in cui furono appesi dopo essere stati giustiziati Benito Mussolini, la compagna Claretta Petacci e altri esponenti del dissolto regime fascista.
“Le minacce di morte apparse con un cartello affisso alla sede di FdI di Cesena, prossima all'apertura, non sono di certo una novità. Siamo abituati a queste aggressioni e di sicuro non ci intimoriscono”, prosegue la Meloni nel messaggio affidato ai social.
“D’altronde bisogna capirli. Chi non è in grado di sostenere un confronto democratico e chi sa benissimo che le bugie e mistificazioni – che raccontano agli italiani – hanno i giorni contati, non ha altro modo di imporsi se non usando violenza. Vedremo ora chi prenderà le distanze da questo ignobile gesto e chi, come al solito, volgerà lo sguardo da un’altra parte. Salvo poi fare la morale agli altri”, conclude la Meloni attendendo che qualcuno da sinistra gli mandi almeno un messaggio di solidarietà.

Meloni e gli stalker

Ma Giorgia Meloni è abituata anche alle minacce di odio e violenza personale che sopporta da anni a causa degli stalker che la perseguitano.
Per uno di questi è iniziato il processo, ma la Meloni in tribunale aveva confessato che la vicenda non la faceva dormire la notte e che era preoccupata in particolare per la figlia di pochi anni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала