Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Kabul, l'allarme di Londra: "Rischio attentati Isis in aumento"

© AFP 2021 / Wakil KohsarUn'esplosione è avvenuta al gate orientale fuori dall'aeroporto internazionale Hamid Karzai a Kabul
Un'esplosione è avvenuta al gate orientale fuori dall'aeroporto internazionale Hamid Karzai a Kabul - Sputnik Italia, 1920, 27.08.2021
Seguici su
Secondo il ministro della Difesa del Regno Unito, Ben Wallace, la minaccia di attentati da parte dello Stato Islamico aumenterà nei prossimi giorni e dopo il ritiro delle truppe occidentali.
“Sono assolutamente preoccupato del fatto che, finché non ce ne andremo, ci sarà una minaccia concreta alle nostre forze e che, quando ce ne saremo andati, l’Isis* continuerà a minacciare il popolo afghano”. A lanciare l’allarme su una possibile nuova ondata di attentati, stavolta, dopo l’intelligence Usa, è il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace.
Ai microfoni di Bbc Radio si è detto convinto che il rischio attentati da parte dei miliziani della branca afghana dello Stato Islamico* aumenterà nei prossimi giorni e anche dopo che le forze occidentali avranno completato il ritiro dal Paese.
Intanto, il ministero della Difesa di Londra, come riferisce Sputnik, oggi ha annunciato che da questo momento provvederà ad evacuare dall’Afghanistan soltanto i propri cittadini e coloro che si trovano già all’interno dell’aeroporto di Kabul.
Британские, турецкие и американские солдаты с детьми во время эвакуации в аэропорту Кабула  - Sputnik Italia, 1920, 27.08.2021
La situazione in Afghanistan
Kabul, diplomatici britannici dimenticano dati sensibili di collaboratori afghani all'ambasciata
La missione, fanno sapere le autorità britanniche, si sta avviando alla conclusione e per questo non verranno prese in considerazione nuove richieste a partire da oggi.
“Seguendo la nostra tabella di marcia iniziale, l’elaborazione delle richieste al Baron Hotel di Kabul è stata chiusa. Questo – si legge in una nota del ministero della Difesa – ci consentirà di concentrare i nostri sforzi nell’evacuazione dei cittadini britannici e di coloro che sono già stati accettati e che si trovano in aeroporto in attesa di partire”.
“Nessun altro – avvertono dal ministero – verrà convocato in aeroporto per l’evacuazione”.
Negli ultimi 14 giorni, secondo il ministro Wallace, sono state portate via dall’Afghanistan dall’esercito britannico oltre 13mila persone.

La decisione, scrive la Bbc, è una conseguenza della “situazione sul campo”, con una “minaccia di attentati terroristici in aeroporto seria e ancora in corso”.

In questo modo si potrà provvedere anche al completamento dell’evacuazione del personale diplomatico e militare. Sono circa un migliaio, sempre per la Bbc, i soldati britannici che hanno già lasciato il Paese.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e in molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала