Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fantastico ritrovamento in Svezia: Forse i resti di un ‘antico romano’, ma che ci faceva lì?

© Foto : PixabayAntiche armature romane
Antiche armature romane - Sputnik Italia, 1920, 26.08.2021
Seguici su
Uno scheletro, una spada e degli speroni appartenuti a un guerriero dell'età del ferro sono stati trovati durante uno scavo archeologico sull'isola svedese di Gotland, nel Mar Baltico. Il rinvenimento, già di per sé raro vista l’epoca di appartenenza, è reso ancora più prezioso dalla provenienza presunta dei resti.
Secondo gli archeologi, tombe di guerrieri di questo tipo, risalenti al 300-500, possono essere trovate molto raramente in Svezia. Questa è addirittura da classificarsi come decisamente più unica che rara, visto che i resti mostrano chiari collegamenti con l'Europa continentale e l'Impero Romano.
La scoperta è stata fatta dagli studenti dell'Università di Uppsala durante gli scavi di Buttle Änge, il più rinomato sito archeologico dell’isola baltica.

"Ero presente quando sono stati trovati il ​​femore e un pezzo dell'osso dell'anca. Bisogna stare molto attenti quando si recupera questo tipo di materiale, perciò abbiamo dovuto rimuovere il terreno con molta cura usando i pennelli. Alla fine abbiamo rinvenuto degli speroni ai piedi e, quando abbiamo iniziato a pulire il ventre dello scheletro, è stato rinvenuto un pezzo di bronzo, che abbiamo continuato a spennellare con cura", ha detto lo studente Gustav Randér al quotidiano Dagens Nyheter, descrivendo l’esperienza come "assolutamente fantastica".

L'oggetto si è rilevato essere una spada di 80 centimetri con finiture in bronzo. Inoltre, parte del fodero era rimasta conservata in buone condizioni. Nella parte inferiore della spada è stata trovata una decorazione a forma di ghianda.
Alexander Andreeff Högfeldt, dottore in archeologia presso l'Università di Uppsala, ha affermato che la spada sembra essere stata ispirata da quelle usate nel continente, il che rivela dettagli interessanti sulla vita del suo proprietario.

"Sappiamo da fonti scritte del mondo mediterraneo che i popoli germani, quindi anche gli scandinavi, prestavano sovente servizio nell'esercito romano. Quindi è molto probabile che questa persona abbia imparato la tecnologia delle armi dai romani", ha riflettuto Högfeldt.

L’archeologo ha descritto il ritrovamento come "piuttosto insolito" e ha affermato che scheletri di guerrieri come questo possono essere trovati una volta ogni 30 anni.
I dettagli sul possessore della spada, però, restano scarsi. Sembra essere un uomo con una mascella forte e una solida struttura ossea, che visse tra il 300 e il 500. Ulteriori indagini e ricerche saranno effettuate in futuro.
Termopolio della Regio V, scoperta degli scavi di Pompei - Sputnik Italia, 1920, 12.08.2021
Pompei, dal 12 agosto visibile al pubblico la locanda perfettamente conservata - Video
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала