Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

CNN: messo agli arresti domiciliari l'ex presidente Hamid Karzai; i talebani smentiscono

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaEx presidente Afghanistan Hamid Karzai
Ex presidente Afghanistan Hamid Karzai - Sputnik Italia, 1920, 26.08.2021
Seguici su
A comunicare la notizia della misura cautelare contro Karzai è la Cnn.
L'ex presidente afghano Hamid Karzai e il capo del Consiglio nazionale per la riconciliazione Abdullah Abdullah sono agli arresti domiciliari a Kabul, riporta la Cnn con riferimento ad una fonte.
I talebani* hanno disarmato le loro guardie e sequestrato le loro auto.
In risposta, il rappresentante dei talebani Mohammad Naim ha smentito la notizia, parlando con Sputnik, e ha sottolineato che Karzai e Abdullah sono presenti a Kabul volontariamente.
"Queste informazioni non sono vere. Non so cosa sottintendano. Il fatto che siano state imposte misure coercitive sono parole vuote", ha detto Naim.
Naim ha osservato che la sicurezza dell'ex presidente e capo del Consiglio nazionale di riconciliazione, così come di tutti gli afghani, è di competenza dell'Emirato Islamico" (il nome del sistema politico scelto dai talebani per l'Afghanistan).
In precedenza, i media afghani avevano riferito che Karzai, Abdullah e il leader del Partito islamico Gulbeddin Hekmatyar si sarebbero uniti al consiglio che verrà formato per governare il Paese.
Il segretario di Stato USA Antony Blinken - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
La situazione in Afghanistan
Blinken: la cooperazione con l'Afghanistan dipenderà dal tipo di governo
Il consiglio prevede la presenza di 12 membri, tra cui il leader dell'ala politica del movimento radicale islamista, Abdul Ghani Baradar, e il capo del comitato militare, Moulawi Yakub.

Crisi afghana

La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul.
Il 15 agosto, i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale. Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
Migliaia di afghani, paurosi di ritorsioni da parte dei talebani e del ritorno della sharia, stanno cercando di scappare dal Paese, appostati all'aeroporto di Kabul, con la speranza di trovare posto nei voli di evacuazione organizzati dalle missioni diplomatiche dei Paesi occidentali. Ieri, l'ingresso all'aeroporto di Kabul è stato interdetto dai talebani agli afghani, mentre i cittadini stranieri potranno entrarvi per lasciare il Paese entro il 31 agosto.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала