Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Myanmar e Russia in trattativa per costruzione di stabilimento di produzione vaccini anti-COVID

© Sputnik . Vitaliy Belousov / Vai alla galleria fotograficaProduzione vaccino Sputnik V
Produzione vaccino Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
Seguici su
Il Myanmar e la Russia stanno conducendo trattative per la costruzione di un impianto per la produzione di vaccini anti-COVID nella più grande città del Myanmar, Yangon. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio di amministrazione statale (SAC), e primo ministro del governo ad interim del Paese, il generale Min Aung Hlaing.
Martedì, il giornale statale Global New Light of Myanmar ha pubblicato il rapporto sulla riunione della SAC e le dichiarazioni dell'intervento del generale.

"Al momento sono in corso trattative sulla costruzione congiunta con la Federazione Russa di un impianto di produzione di vaccini contro il COVID-19 a Yangon", ha affermato Min Aung Hlaing.

La situazione della pandemia in Myanmar è una delle più gravi in Asia. Da quando i militari sono saliti al potere nel paese il 1° febbraio 2021, la maggior parte dei medici e degli operatori sanitari degli ospedali statali, che costituiscono circa l'80% degli ospedali e delle cliniche del Paese, ha aderito al Movimento di disobbedienza civile, abbandonando le strutture sanitarie e mettendosi in sciopero durante il picco della pandemia di COVID-19. Negli ultimi mesi, molti paramedici sono stati arrestati dai militari per la loro partecipazione al Movimento di disobbedienza civile. Gli ospedali militari, che hanno accolto la maggior parte dei malati di coronavirus, e gli ospedali in cui sono rimasti ancora lavoratori sono sovraffollati.
Se, per numero di contagi registrati, il Myanmar è molto indietro rispetto alla confinante Thailandia (statistica falsata, però, da un minor numero di tamponi effettuati), per quanto riguarda la percentuale di decessi, il Myanmar è il primo paese del Sudest asiatico. Migliaia di malati nel Paese non hanno la possibilità di essere ricoverati in ospedale, molti malati gravi muoiono nelle loro case.
Dall'inizio della pandemia, il Myanmar, un paese di 54 milioni di persone, ha conclamato 375.871 contagi da COVID-19, con 302.447 persone guarite e dimesse dagli ospedali e 14.499 decessi. Per fare un paragone, nella vicina Thailandia, dove nello stesso periodo più di un milione di persone hanno contratto il virus, sono stati registrati 9.788 decessi a causa dell'infezione.
Secondo il ministero della Salute del Myanmar, ad oggi sono state somministrate oltre 6 milioni di dosi del vaccino anti-COVID, nell'ambito della campagna di vaccinazione nazionale.
La produzione del vaccino Sputnik V a Hankook Korus - Sputnik Italia, 1920, 24.08.2021
Ministro Esteri ungherese: "Al via la produzione di vaccini Sputnik V su licenza russa nel 2022"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала