Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fibre, acidi grassi e antiossidanti: tutto quello che non sapevi sui semi di chia

© FotoSemi di chia
Semi di chia - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
Seguici su
Questi piccoli semi neri sono così versatili che possono essere utilizzati in qualsiasi piatto, bevanda o dessert, assorbono i liquidi e si trasformano quasi in gel, ma sai davvero a cosa servono e qual è il modo migliore per includerli nella tua dieta quotidiana?
La chia è considerata un superalimento, in quanto è ricca di acidi grassi omega-3, ricca di antiossidanti e contiene anche ferro, calcio e fibre. Inoltre, rispetto ai semi di lino, la chia è più facile da digerire. Grazie alle loro proprietà, questi semi sono in grado di combattere l'obesità, il diabete, le malattie cardiache e molto altro, ma aiutano anche a mantenere un colorito sano e ad aumentare le nostre condizioni generali di salute grazie al loro alto contenuto di vitamine e minerali.
Sebbene i benefici della chia siano abbondanti, ci sono anche controindicazioni, e una di queste è non esagerarne nel consumo perché ciò può causare disagio, gonfiore addominale e problemi digestivi. Le persone con malattie controindicate all'assunzione di fibre dovrebbero limitarne il consumo, anche se è meglio consultare un medico per evitare problemi di salute o provocare un'allergia.
Anguria - Sputnik Italia, 1920, 10.08.2021
Ingoiare i semi delle angurie nasconde un pericolo
I semi assorbono così tanto i liquidi che possono essere usati per addensare salse o essere mescolati con acqua, ma possono anche essere consumati crudi, inzuppati nel succo, con fiocchi d'avena, cereali, yogurt o prodotti da forno.
La dose raccomandata generale, secondo i nutrizionisti consultati dal media russo RBC, è di 20 grammi (1 cucchiaio e mezzo circa) di chia due volte al giorno.
"La moderazione è importante in tutto. La chia fa bene e aiuta a normalizzare la microflora intestinale. Inoltre ha un effetto leggermente lassativo, quindi può aiutare le persone che soffrono di stitichezza. Tuttavia, in questo caso, l'aggiunta di semi alla dieta non è sufficiente", ha spiegato la nutrizionista Maria Volchinkova.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала