Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Blinken: la cooperazione con l'Afghanistan dipenderà dal tipo di governo

© AP Photo / Andrew Caballero-ReynoldsIl segretario di Stato USA Antony Blinken
Il segretario di Stato USA Antony Blinken - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
Seguici su
Il segretario di Stato Antony Blinken dichiara che gli Stati Uniti coopereranno con le autorità afghane, a condizione che ci sia pace nel Paese.
Gli Stati Uniti sono aperti alla cooperazione con il futuro governo dell'Afghanistan, a patto che ci sia rispetto per i diritti umani e non si consenta di trasformare il Paese in un trampolino di lancio per i terroristi, in caso contrario il Paese si troverebbe di fronte all'isolamento internazionale, ha affermato il segretario di Stato Antony Blinken.
"Fondamentalmente la natura di tale interazione e la natura delle nostre relazioni dipendono completamente dalle azioni dei talebani*, dall'osservanza da parte del futuro governo dei diritti fondamentali del popolo afghano, dall'adempimento degli obblighi per impedire l'uso dell'Afghanistan come un trampolino di lancio per attacchi terroristici contro di noi e i nostri alleati", ha detto ai giornalisti il capo della diplomazia americana.
Ora, secondo Blinken, gli Stati Uniti si aspettano innanzitutto che i talebani diano a tutti l'opportunità di lasciare in sicurezza il Paese.

Crisi afghana

La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul. Il 15 agosto, i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale. Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
Sergey Lavrov alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco di Baviera - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
La situazione in Afghanistan
Lavrov su campagna militare Usa in Afghanistan: "non insegnate a nessuno come vivere"
Migliaia di afghani, paurosi di ritorsioni da parte dei talebani e del ritorno della sharia, stanno cercando di scappare dal Paese, appostati all'aeroporto di Kabul, con la speranza di trovare posto nei voli di evacuazione organizzati dalle missioni diplomatiche dei Paesi occidentali. Ieri, l'ingresso all'aeroporto di Kabul è stato interdetto dai talebani agli afghani, mentre i cittadini stranieri potranno entrarvi per lasciare il Paese entro il 31 agosto.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала