Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Afghanistan, Letta: "Spostare la dead line 31 agosto, rischia di essere una tagliola"

© AFP 2021 / Alberto PizzoliEnrico Letta, segretario del Partito Democratico
Enrico Letta, segretario del Partito Democratico - Sputnik Italia, 1920, 24.08.2021
Seguici su
Per il segretario del PD è necessario prorogare la data del ritiro per terminare le operazioni di evacuazione. I talebani*, però hanno dichiarato che se le truppe della coalizione resteranno oltre il 31 agosto, verranno considerate forze occupanti e ci sarà una reazione.
Spostare la dead line del 31 agosto per l'evacuazione dall'Afghanistan. Lo ha dichiarato il segretario del PD, Enrico Letta, nel suo intervento al Meeting di Rimini.
"Questo è il primo impegno di G7, G20, Nato. E' una data troppo vicina, rischia di essere una tagliola tremenda", ha specificato.
Le forze della coalizione sono impegnate nelle operazioni di evacuazione di Kabul, dopo la presa dei talebani*. La data annunciata per il completamento del ritiro è il 31 agosto, ma si susseguono le voci di un rinvio. L'argomento dovrebbe essere portato sul tavolo della riunione dei leader del G7, convocata d'urgenza dal premier britannico per oggi.
Per Letta il nostro Paese "deve estendere il metodo con cui stiamo evacuando le persone da lì. Noi siamo il console italiano che prende il bambino e lo porta via. Dobbiamo ottenere dall’Ue i corridoi umanitari, sono fondamentali". lezione. L’Occidente deve ripensare se stesso", ha spiegato il segretario del Pd.
Letta si unisce al coro dei tanti leader politici, come l'ex primo ministro britannico Tony Blair, ritiene che il ritiro sia stato una disfatta tale da mettere in crisi la leadership dell'Occidente.
"Va ripensato il ruolo dell'Occidente, è un elemento essenziale. Dopo questa gravissima sconfitta si tragga una lezione, l'Occidente deve ripesanre sé stesso e questo passa anche dal fatto che l'Italia presiede il G20. Sostegno a Draghi", ha continuato Letta.

L'ultimatum dei talebani*

I leader che esortano ad una proroga del ritiro, devono fare i conti con i nuovo padroni dell'Afghanistan, che hanno già fatto sapere di considerare il 31 agosto una linea rossa oltre la quale la permanenza delle truppe della coalizione verrà considerata un'occupazione.
Il portavoce dei talebani* lo ha fatto sapere da Doha, in Qatar, avvertendo che ci saranno conseguenze se entro la dead line stabilita le forze della coalizione non lasceranno l'Afghanistan, che l'evacuazione sia conclusa o meno.
"Se gli Stati Uniti o il Regno Unito dovessero cercare più tempo per continuare le evacuazioni, la risposta è no. O ci sarebbero conseguenze", ha aggiunto il portavoce. "Se sono intenzionati a continuare l'occupazione, questo provocherà una reazione", ha detto il portavoce in una dichiarazione rilasciata a Sky News.
Uomo con la bandiera dei Talebani - Sputnik Italia, 1920, 23.08.2021
La situazione in Afghanistan
Afghanistan, ultimatum dei talebani a Biden: "Ritiro completo entro il 31 agosto o reagiremo"

Cosa sta succedendo in Afghanistan

La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul.
Il 15 agosto i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale, mentre Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
Al momento, nel Paese è in atto una crisi umanitaria, con migliaia di sfollati che stanno cercando di fuggire in seguito alla presa di potere da parte del gruppo estremista.
Il premier britannico Boris Johnson riunirà questo martedì i leader dei Paesi del G7 per colloqui urgenti sulla situazione in Afghanistan.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала