Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Afghanistan, Lavrov: "Russia pronta a discutere la situazione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU"

© Servizio stampa del ministero degli Esteri della Federazione Russa / Vai alla galleria fotograficaIl ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 24.08.2021
Seguici su
Il ministo degli Esteri russo ha anche escluso la possibilità di vedere truppe statunitensi schierate nei Paesi dell'Asia centrale.
La Russia è pronta a discutere della situazione in Afghanistan alla piattaforma del Consiglio di Sicurezza dell'ONU.
Lo ha annunciato martedì in una conferenza stampa a Budapest il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.
"Il presidente della Francia di recente, in una conversazione con il presidente Putin, ha proposto di riunire i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza, per uno scambio di opinioni sull'Afghanistan. Siamo pronti", ha detto il titolare del dicastero.
Nel corso del medesimo intervento, Lavrov ha sottolineato che Mosca non ha intenzione di vedere truppe americane schierate nei paesi dell'Asia centrale, a sud del confine con la Russia.
"Prima di tutto, la Russia ha firmato un accordo con questi paesi, che richiede a tutti i membri della CSTO [Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva, ndr] di approvare il dispiegamento di truppe straniere sul territorio di uno Stato membro. In secondo luogo, ospitando soldati americani, il cui dichiarato obiettivo è tenere l'Afghanistan nel mirino e bombardarlo se necessario, questi Paesi si trasformerebbero immediatamente in un obiettivo per gli attacchi", ha detto Lavrov.
In precedenza il presidente russo, Vladimir Putin, aveva affermato che l'obiettivo più importante per la Russia, in questa fase, è quello di evitare la ricaduta dell'Afghanistan nel radicalismo islamico.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала