Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Salvini incontra l'ambasciatore afghano: "Nessun riconoscimento per i talebani"

© AFP 2021 / Pedro RochaMatteo Salvini
Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 23.08.2021
Seguici su
Il segretario della Lega ha ribadito le proprie posizioni di totale intransigenza nei confronti della presa di potere da parte del movimento estremista dei talebani.
Al termine di un "lungo e cordiale incontro", il leader della Lega matteo Salvini e l'ambasciatore dell'Afghanistan in Italia, Khaled Ahmad Zekriya hanno ribadito "l'esigenza di non offrire alcun riconoscimento per talebani* o Emirato Islamico".
E' quanto si apprende pubblicata in una nota pubblicata dalla Lega, "al centro del colloquio" ci sono stati "i temi della difesa della democrazia, dei diritti, delle libertà e della Costituzione".
Nel corso del loro confronto, Salvini e l'ambasciatore afghano hanno concordato che "il nuovo governo afghano dovrà nascere nel rispetto della Costituzione afghana e di ciò che prevede l’Art. 60 della Costituzione".
Viene infine riferito che Salvini e Zekriya "si erano già conrontati telefonicamente pochi giorni fa per consultazioni urgenti.

Cosa sta succedendo in Afghanistan

La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul.
Il 15 agosto i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale, mentre Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
Al momento, nel Paese è in atto una crisi umanitaria, con migliaia di sfollati che stanno cercando di fuggire in seguito alla presa di potere da parte del gruppo estremista.
Il premier britannico Boris Johnson riunirà questo martedì i leader dei Paesi del G7 per colloqui urgenti sulla situazione in Afghanistan.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала