Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Leonardo, a breve partirà la seconda sperimentazione del programma europeo OCEAN2020

© Foto : LeonardoLeonardo, OCEAN2020
Leonardo, OCEAN2020 - Sputnik Italia, 1920, 23.08.2021
Seguici su
Dopo il successo riscontrato a Taranto nel 2019 con la prima dimostrazione, Leonardo sarà al via delle nuove manovre in cui saranno mostrati i risultati del progetto OCEAN2020.
Sta per avere il via la seconda dimostrazione navale di OCEAN2020 (Open Cooperation for European Maritime Awareness), il più grande progetto europeo di ricerca militare per la sicurezza marittima.
Ad annunciarlo è Leonardo, che guiderà il progetto, con un comunicato pubblicato nella giornata odierna.
A quanto si apprende, le operazioni si svolgeranno nel Mar Baltico a fine agosto e vedranno l’impiego di 13 sistemi a pilotaggio remoto, quattro unità navali - una nave da supporto logistico svedese, un pattugliatore lituano, un caccia-mine polacco e una nave da ricerca tedesca - un satellite e due centri di comando.
Nel corso della dimostrazione, i sistemi guidati potranno dare prova della "loro capacità di pattugliamento e classificazione delle minaccie, grazie alle immagini acquisite dai diversi sensori a bordo, consentendo l'esecuzione di due scenari".
Nel primo di essi, verranno svolte delle operazioni di "sorveglianza, interdizione e ingaggio di più minacce di superficie, mentre nel secondo ci si focalizzerà sull’identificazione di attività ostili subacquee e sul rilevamento di Forze Speciali nemiche in aree costiere".
Da parte sua, Leonardo parteciperà attivamente alle manovre con un elicottero pilotato a distanza modello SW-4 SOLO, integrato con il radar di sorveglianza a scansione elettronica (AESA) Osprey 30.
Sull'unità navale P11 Žemaitis della Marina lituana sarà invece installato il Combat Management System (CMS) di Leonardo, che garantirà "l’interoperabilità con l’SW-4 SOLO, integrando e coordinando in tempo reale le informazioni provenienti dal drone con i sensori e sistemi di bordo".

OCEAN 2020

Il programma OCEAN2020 punta a fornire alle forze navali europee la dimostrazione di un "sistema dei sistemi", ovvero un'architettura aperta e interoperabile capace di integrare dati provenienti da diverse piattaforme, al fine di migliorare la consapevolezza della situazione e la capacità di pianificare e gestire operazioni in tempo reale.
Il programma è stato finanziato dall'Unione Europea ed è il più importante progetto del primo bando di gara.
Leonardo guida il team di 43 partner in 15 differenti paesi europei, tra cui anche industrie e enti di ricerca e i Ministeri della Difesa italiano, tedesco, greco, spagnolo, portoghese e lituano.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала