Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Istat: Italia unita sul senso civico, ma la “raccomandazione” è più tollerata al Nord

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSemaforo
Semaforo - Sputnik Italia, 1920, 23.08.2021
Seguici su
Le doppie file sono meno condannate al Sud e le italiane sono più civili dei connazionali uomini. Lo rivela una ricerca.
Un’Italia con un alto senso civico generale, dal pagamento delle tasse alle norme del codice della strada, dai rifiuti al viaggiare senza biglietto.
È quanto emerge da un’indagine Istat svolta tra il 2016 e il 2018, che consegna una fotografia particolare dello Stivale: nel rispetto degli altri e delle regole di vita di una comunità emerge, per esempio, che le italiane sono più attente, i giovani hanno un senso più alto di trasgressione e la conformità fiscale non è influenzata dal grado d'istruzione.
Fa riflettere, però, che in base ai dati c’è una contrapposizione capovolta tra Nord e Sud. A differenza delle normali statistiche, che vedono un Meridione più povero e arretrato e un Settentrione più ricco e dotato di infrastrutture, la ricerca Istat rivela che gli italiani che vivono al Nord condannano meno le “raccomandazioni” e ritengono più inutile degli italiani che vivono al Sud denunciare alla polizia.

Dalla doppia fila alle tasse

Un’Italia unita e poco tollerante rispetto alle violazioni al codice della strada, al divieto di buttare carta a terra, al viaggiare sui mezzi pubblici senza essere in possesso del biglietto regolare.

L’87,2% degli intervistati ritiene grave mettersi alla guida dopo aver bevuto, il 79% boccia il passare con il semaforo rosso, il 78,2% giudica incivile andare in giro senza casco in moto e per l’84% non è giusto buttare cartacce a terra.

Diverso l’atteggiamento per quanto riguarda il pagamento delle tasse o la corruzione in ambito lavorativo, dove si rileva una tolleranza più alta: il 28,3% ha dichiarato che accetterebbe una raccomandazione nella ricerca di un posto di lavoro.

Inoltre, quasi un italiano su tre dice che è lecito non pagare le tasse e un quarto degli intervistati giudica la corruzione un fatto naturale e inevitabile.

Differenze tra Nord e Sud ma poco marcate

Secondo Istat “a livello territoriale non si osservano grandi divari nella valutazione dei comportamenti virtuosi”.
La doppia fila è più tollerata al Sud, dove però si condannano di più i comportamenti pericolosi alla guida.
Al Nord è meno tollerato gettare i rifiuti a terra, ma si tollera di più l’affissione di avvisi e pubblicità sui muri, pali e cassonetti.

Quello che stupisce, però, è che “dal punto di vista territoriale, la pratica clientelare nella ricerca del lavoro è leggermente più accettata al Nord che al Sud e nelle Isole”.

culle vuote - Sputnik Italia, 1920, 09.07.2021
Istat, crollo dei matrimoni e delle nascite e boom di decessi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала